Saimir 2004

N/D
3.1/5
La locandina di Saimir

Saimir è un film di genere Drammatico del 2004 diretto da Francesco Munzi con Mishel Manoku e Anna Ferruzzo. Durata: 88 min. Distribuito in Italia da Cinecittà Luce. Paese di produzione: Italia.

Data di uscita
29 Aprile 2005 (Italia)
Genere
Drammatico
Anno
2004
Regia
Francesco Munzi
Attori
Mishel Manoku, Anna Ferruzzo, Lavinia Guglielman, Xhevdet Feri, Bruno Pavoncello
Paese
Italia
Durata
88 Min
Distribuzione
Cinecittà Luce

Trama

La trama di Saimir (2004). Saimir, un sedicenne albanese emigrato in Italia, vive in un sobborgo del litorale laziale dove suo padre Edmond gestisce un piccolo traffico di immigrati clandestini. Tra i due c'è un legame profondo, ma anche un difficile rapporto di comunicazione. Il ragazzo vorrebbe integrarsi con i coetanei italiani ma, respinto da tutti, trova conforto solo frequentando un gruppo di rom che lo avvia alla piccola criminalità. Un giorno Saimir scopre che il padre è stato coinvolto nell'avviamento alla prostituzione di una minorenne.

Recensione

L'Italia sognata dagli angeli Saimir è un adolescente albanese che vive con suo padre Edmond e la sua compagna italiana in un sobborgo del litorale laziale; il ragazzo aiuta suo padre a far approdare clandestinamente immigrati albanesi in Italia, e nonostante non approvi questo stile di vita, non ne parla mai apertamente. Saimir sogna una vita diversa, magari con un lavoro normale, ed un'esistenza tranquilla in una città grande come Roma o Milano; ma suo padre gli sbatte in faccia la loro realtà di emarginati ed il loro destino di illegalità; un destino al quale Saimir non si ribella mai …

Leggi la recensione completa di Saimir (2.0 stelle su 5)

Cast

Mishel Manoku Mishel Manoku Saimir
Anna Ferruzzo Anna Ferruzzo Simona
Lavinia Guglielman Lavinia Guglielman Michela
Xhevdet Feri Xhevdet Feri Edmond
Bruno Pavoncello Bruno Pavoncello

Vai al cast completo di Saimir

Curiosità e frasi celebri

Tutte le curiosità su Saimir e le frasi celebri: ecco le cose curiose che potrebbero esser sfuggite allo spettatore.

Date di uscita e riprese - Saimir è arrivato per la prima volta nelle sale italiane il 29 Aprile 2005 (Cinecittà Luce).

Accoglienza

Attualmente Saimir ha ricevuto la seguente accoglienza dal pubblico:

BOX OFFICE

Budget
€1,000,000 (stimato)

Box-office Saimir (2004)

Premi e nomination

I premi vinti da Saimir e le nomination:

David di Donatello (2006)
2 nomination, 0 premi vinti
Nastri d'Argento della SNGCI (2006)
5 nomination, 1 premio vinto

Altri 8 premi

Critica

Saimir è stato accolto dalla critica nel seguente modo: sull'aggregatore di recensioni Rotten Tomatoes il film ha ottenuto un punteggio medio del 38% sul 100% mentre su Imdb il pubblico lo ha votato con 6.5 su 10

Immagini e foto

Vai alla galleria completa

Home Video

dvd

Saimir
2016 - CG Entertainment
Contiene 1 Ora e 28 Minuti di contenuti su 1 Disco.

Tutti gli home video

News e articoli

  • 'Saimir' trionfa in Francia

    'Saimir' trionfa in Francia

    Il film d'esordio di Francesco Munzi, già apprezzato in patria, ha conquistato la critica transalpina.

  • Clorofilla, un festival nel verde

    Clorofilla, un festival nel verde

    Dal 5 agosto prende il via il Clorofilla Film Festival, rassegna cinematografica che avrà luogo nel Parco della Maremma fino a Ferragosto.

  • Parlare di cinema a Castiglioncello

    Parlare di cinema a Castiglioncello

    Dal 27 al 29 maggio la "Perla degli Etruschi" ospiterà una serie di incontri e dibattiti volti a fare il punto sullo stato di salute del cinema italiano.

  • Recensione Saimir (2004)

    Recensione Saimir (2004)

    Pur avendo il pregio di non crogiolarsi nella retorica il film di Munzi si sofferma solo sulla superficie del fenomeno dell'immigrazione nel nostro paese, senza approfondire le tematiche trattate.

  • In sala: le uscite del 29 aprile

    In sala: le uscite del 29 aprile

    Un weekend ricco di uscite che sapranno accontentare gli appassionati di film d'azione, d'avventura e tensione, ma anche chi ama le commedie sentimentali o in generale il buon cinema.