Love Means Zero

2017, Documentario

0.0
Love Means Zero (2017)
Genere
Documentario
Durata
Regista

All’età di ottantasei anni, il famoso allenatore di tennis Nick Bollettieri è una leggenda vivente. Nella sua scuola in Florida ha cresciuto generazioni di campioni: Courier, Seles, Agassi e molti altri. Nessun altro coach ha raggiunto il suo successo, la sua influenza o la sua fama. Tanta grandezza, però, ha avuto un prezzo. Otto matrimoni, un dissesto finanziario e la drammatica rottura con il figlio putativo e amato studente Andre Agassi. Lo stesso Agassi, nel suo libro “Open”, parla ampiamente del loro rapporto problematico e complesso di amore e odio.



#LoveMeansZero è un documentario realizzato male, ma che porta alla luce un personaggio che è storia del tennis
Perché ci piace
  • Un documentario che mette in luce un personaggio che ha fatto la storia del tennis, che i ragazzi di oggi non conoscono.
  • Le riflessioni lasciate allo spettatore, che così si sente stimolato e non eccessivamente accompagnato alle conclusioni.
Cosa non va
  • La grammatica cinematografica quasi non c’è: il regista non sceglie neppure la stessa luce per le diverse interviste.
  • L’intervistatore non è nemmeno microfonato.
  • L’autore si lascia trascinare dal documentario: sembra quasi che non ci sia stato un assunto iniziale da documentare.

Le vostre recensioni


Mostra i vecchi commenti