In viaggio con Adele

2018, Commedia

3.0
In viaggio con Adele (2018)
Genere
Commedia
Durata
Regista
Uscita ITA

Adele, una ragazza 25enne con disturbi psichici, non ha mai conosciuto suo padre e vive da sempre sotto l'ala protettiva della mamma Margherita. Tutto cambia quando la sua esistenza viene stravolta proprio dalla morte improvvisa di quest'ultima. Abbandonata da tutti i parenti, che non hanno nessuna intenzione di prendersene cura, Adele incontrerà Aldo, un vecchio attore 65enne, arrivato in Puglia proprio per dare un ultimo saluto alla defunta Margherita...



#InViaggioConAdele road movie sui generis, un rapporto padre/figlia diverso dal solito e che arriva al cuore.
Perché ci piace
  • Alessadro Capitani disegna attorno ai suoi protagonisti una vita in rosa, tinte pastello che alleviano le sofferenze dei personaggi, le sospendono come in una favola.
  • C’è un’attenzione particolare per i diversi, che non sono mai visti con uno sguardo dall’alto.
  • Ci sono una delicatezza di sentimenti, da un lato, e un linguaggio fuori dai canoni del cinema medio italiano, dall’altro, che colpiscono.
Cosa non va
  • Pochi difetti, soprattutto per essere un’opera prima. È chiaramente un piccolo film, con un piccolo budget.

News e articoli


In viaggio con Adele, Alessandro Capitani: “Oggi è fondamentale fissare le cose più importanti”

5 mesi fa

Recensione In viaggio con Adele: un post-it ci salverà

5 mesi fa

Alessandro Siani, Keira Knightley e Favino: ecco il nuovo listino Vision!

8 mesi fa

Le vostre recensioni


Mostra i vecchi commenti