Il fascino discreto della borghesia 1972

N/D
4.5/5
La locandina di Il fascino discreto della borghesia

Il fascino discreto della borghesia è un film di genere Commedia, Drammatico, Fantastico del 1972 diretto da Luis Buñuel con Fernando Rey e Paul Frankeur. Durata: 102 min. Paese di produzione: Francia.

Titolo originale
Le charme discret de la bourgeoisie
Data di uscita
nd (Italia)
15 Settembre 1972 (Francia)
Genere
Commedia , Drammatico , Fantastico
Anno
1972
Regia
Luis Buñuel
Attori
Fernando Rey, Paul Frankeur, Delphine Seyrig, Bulle Ogier, Stéphane Audran, Jean-Pierre Cassel, Julien Bertheau, Milena Vukotic, Maria Gabriella Maione, Claude Piéplu, Michel Piccoli
Paese
Francia
Durata
102 Min

Trama

La trama di Il fascino discreto della borghesia (1972). Al centro di questa graffiante favola bunueliana ci sono due coniugi che cercano di organizzare un pranzo e gli ostacoli che incontrano in tal senso.

Recensione

Lo sberleffo della borghesia Per Luis Buñuel la borghesia ha un fascino unico. Il maestro spagnolo, prossimo al termine della sua pluriennale carriera, gira in Francia un film che mantiene intatta la freschezza delle prime opere. Apparentemente senza trama, ripropone come in un loop la stessa scena: protagonisti, un pugno di snob lustri e raffinati. Tre uomini e tre donne, ognuno con un posto di rilievo nella scala sociale: l'ambasciatore Fernando Ray, il ricco uomo d'affari e la sua bella moglie, la giovane "rampolla" con una particolare inclinazione per i cocktail extra-strong. Si incontrano intorno ad una tavola imbandita, ma …

Leggi la recensione completa di Il fascino discreto della borghesia

Cast

Fernando Rey Fernando Rey Don Rafael
Paul Frankeur Paul Frankeur M. Thevenot
Delphine Seyrig Delphine Seyrig Mme Thevenot
Bulle Ogier Bulle Ogier Florence
Stéphane Audran Stéphane Audran Alice Senechal
Jean-Pierre Cassel Jean-Pierre Cassel M. Senechal
Julien Bertheau Julien Bertheau Mgr Dufour
Milena Vukotic Milena Vukotic Ines
Maria Gabriella Maione Maria Gabriella Maione Guerilla
Claude Piéplu Claude Piéplu Colonnello

Vai al cast completo di Il fascino discreto della borghesia

Curiosità e frasi celebri

Tutte le curiosità su Il fascino discreto della borghesia e le frasi celebri: ecco le cose curiose che potrebbero esser sfuggite allo spettatore.

Date di uscita e riprese - La data di uscita originale di Il fascino discreto della borghesia è: 15 Settembre 1972 (Francia).
Le riprese del film si sono svolte in Francia.

Ecco alcune delle location in cui è stato girato il film:

Parigi, Francia
Passy-La-Muette District, Parigi, Francia
Rue de Franqueville, Passy-La-Muette District, Parigi, Francia

Specifiche tecniche - Girato in: 35 mm.
Proiettato in: 35 mm.
Rapporto immagine: 1,66 : 1.
Colore: a colori.
Formato audio: Mono.
Lingua originale: francese e spagnolo.

  • Tu mi consideri una carogna, vero? Io sarei anche socialista, se i socialisti credessero in Dio

Altre 5 curiosità e citazioni su Il fascino discreto della borghesia

Accoglienza

Attualmente Il fascino discreto della borghesia ha ricevuto la seguente accoglienza dal pubblico:

BOX OFFICE

Incassi in USA
198.809 $

Box-office Il fascino discreto della borghesia (1972)

Premi e nomination

I premi vinti da Il fascino discreto della borghesia e le nomination:

Academy Awards (1973)
2 nomination, 1 premio vinto
Golden Globe Awards (1973)
1 nomination, 0 premi vinti

Altri 3 premi

Critica

Il fascino discreto della borghesia è stato accolto dalla critica nel seguente modo: sull'aggregatore di recensioni Rotten Tomatoes il film ha ottenuto un punteggio medio del 98% sul 100%, su Metacritic ha invece ottenuto un voto di 93 su 100 mentre su Imdb il pubblico lo ha votato con 7.9 su 10

Immagini e foto

Vai alla galleria completa

Home Video

blu-ray

Il fascino discreto della borghesia
2013 - Universal Home Entertainment
Contiene 1 Ora e 42 Minuti di contenuti su 1 Disco.

Tutti gli home video

News e articoli

  • Il Blu-ray de Il fascino discreto della borghesia

    Il Blu-ray de Il fascino discreto della borghesia

    Il film premio Oscar di Luis Buñuel arriva in alta definizione con un'edizione deludente e un audio difettoso. Video sufficiente, extra assenti.

  • Recensione Il fascino discreto della borghesia (1972)

    Recensione Il fascino discreto della borghesia (1972)

    Il sogno e la realtà s'inseguono fino a confondersi in percorsi meta-onirici. Ecco la firma del regista che gira in pochi mesi una pellicola pienamente surrealista in cui i personaggi si interfacciano senza un apparente nesso logico né una continuità d'evento.