Il cinema da leggere firmato dalla redazione di Movieplayer.it, il regalo last minute perfetto!

Venom in blu-ray, recensione: quando un film così così in homevideo diventa uno spasso

La recensione del blu-ray di Venom: lo spin-off con Tom Hardy non è stato tra i film più riusciti dell'universo Marvel, ma in homevideo il film è un autentico divertimento: audio e video al top, extra sfiziosi.

RECENSIONE di 14/02/2019

In un periodo in cui impazzano gli spin-off, non poteva non essercene uno dedicato a uno dei personaggi dell'universo Marvel più enigmatici, complessi e sfrontati: Venom è infatti un supereroe atipico, dall'evoluzione certamente interessante, qui totalmente slegato a SpiderMan e tra l'altro interpretato per l'occasione da un grosso calibro come Tom Hardy. Il risultato del film diretto da Ruben Fleischer non è stato però eclatante, anzi tra i prodotti Marvel, Venom è stato uno di quelli maggiormente bersagliati dalla critica, anche se non ha mancato di raccogliere buoni incassi e di soddisfare più di qualche palato maggiormente avvezzo a scene di azione e puro entertainment.

Venom 2
Venom: una scena del film

In Venom troviamo Eddie Brock (Tom Hardy) nel punto più basso della sua vita, un uomo finito dopo aver perso tutto, lavoro e amore. Ma per caso diventa ospite di un simbionte alieno che gli conferisce superpoteri straordinari, trasformandolo in Venom e cambiando totalmente la sua vita. Da segnalare nel cast anche la presenza di Michelle Williams. Al di là della qualità rispetto ad altri prodotti, è indubbio che come ogni film riguardante supereroi anche Venom fosse particolarmente atteso anche in homevideo. Noi abbiamo potuto analizzare l'edizione in blu-ray targata Sony e distribuita da Universal Pictures Home Entertainment Italia: una visione che, per gli appassionati di puro audio-video e per gli amanti degli extra sfiziosi, ripaga delle incertezze del film, grazie a un prodotto di altissimo valore tecnico.

Il video: il fascino del fumetto in movimento

Venom

Se l'aspetto artistico del film può lasciare perplessi, nessun dubbio sulla bontà tecnica del prodotto homevideo. Il video del blu-ray di Venom, come da attese, sfodera un quadro nitido e ben dettagliato, anche se c'è qualche momento decisamente più morbido e con minor mordente, soprattutto per motivi legati alla fotografia o quando la CGI interviene in maniera massiccia. Soprattutto c'è la sensazione che la fotografia di Matthew Libatique, durante le numerose sequenze d'azione notturne, abbia dato quasi vita a un fumetto in movimento. Un effetto chiaramente voluto e ben riprodotto dal blu-ray. Tutti i primi piani comunque regalano incarnati porosi, costumi ben definiti e ambientazioni ricche di particolari in ogni circostanza, anche quelle dalla luminosità più critica, come nei laboratori della Life Foundation. Gli effetti digitali comunque si integrano in maniera fluida nel quadro, dando poche volte un fastidioso senso di artificiosità, anzi mantenendo un buon grado di naturalezza. Il quadro resta solido e senza sbavature anche nelle scene di azione più frenetiche per le strade di San Francisco, non trascurando mai il dettaglio. Il croma è sempre vivace, sia nelle ambientazioni più ricche ed esuberanti, che nei laboratori dove domina un grigio blu piuttosto cupo. I neri sono generalmente di buon livello, ma con alcuni momenti più critici dove tendono a essere un po' alti, offuscando in tali frangenti i particolari in ombra. La sensazione di profondità resta comunque sempre elevata e la rumorosità molto limitata.

L'audio: anche il lossless italiano regala bordate micidiali

Venom02
Venom: Tom Hardy affronta gli avversari in un scena

Sul fronte audio fa piacere la presenza di una traccia audio italiana in DTS HD 5.1, come da tradizione Sony, la stessa codifica di quella originale inglese. Vista la natura del film, è ovvio che siamo di fronte a un reparto sonoro in grado in certi momenti di sconquassare le pareti di casa: le esplosioni, i crash e gli spari hanno un effetto dirompente con bordate micidiali grazie a bassi profondi, potenti e dall'energia impressionante. Le stesse scene di azione sono comunque ricche anche di particolari e di dettagli sonori ben dislocati, grazie a un asse posteriore presente, incisivo e chirurgico, che appoggiando il già esuberante asse anteriore dà vita a un palcoscenico sonoro molto coinvolgente e di grande ampiezza. Anche nei momenti più caotici, c'è un'esemplare distinzione fra gli effetti, anche durante i duelli ravvicinati. Ogni contatto metallico trova insomma con naturalezza la sua giusta posizione nello spazio, così come ogni detrito e proiettile volante. Ma anche le scene più tranquille (in maniera più evidente però nella traccia originale) sono gestite con grande cura: le strade, i locali, i laboratori hanno sempre una certa ricchezza ambientale di fondo molto apprezzabile. In questo contesto i dialoghi restano sempre chiari e ben percepibili, ma anche qui solo la traccia originale restituisce la naturalezza dei parlati. Anche la colonna sonora circonda lo spettatore con un ritorno caldo e pulito, molto corposo. Se c'è da fare un piccolo appunto, è l'assenza del Dolby Atmos originale, presente nella versione 4k Ultra HD, ma quella presente nel blu-ray è comunque di qualità superba.

Venom Reid Scott Michelle Williams Tom Hardy
Venom: Tom Hardy, Michelle Williams e Reid Scott in una scena del film

Gli extra: la Modalità Venom e oltre un'ora di approfondimenti

Buono il reparto dedicato agli extra. C'è innanzitutto la possibilità di vedere il film nella Modalità Venom, ovvero con la presenza di pop-up informativi sulla relazione tra film e fumetto e per rivelare riferimenti nascosti. Dopo tre scene cancellate ed estese (totale 5'), troviamo alcun featurette. La principale è Dal simbionte allo schermo (20') un mini documentario sulla storia di Venom all'interno dei fumetti, la sua popolarità, il suo viaggio dalle pagine al grande schermo e altre curiosità sul personaggio. Si prosegue con L'antieroe (10'), che offre uno sguardo ravvicinato su come Eddie e Venom si trasformano nel corso della storia e sulla complessità di Eddie Brock. Si prosegue con Il protettore letale in azione (9'), dedicato alle scene di azione del film, tra coreografia e lavoro degli stunt tra moto, cavi e droni, mentre La visione di Venom (7') vede protagonista il lavoro di Ruben Fleischer come regista, e La progettazione di Venom (5' e mezzo) è un'esplorazione del design del personaggio per il film, basato sui fumetti, e su come ha alterato il suo aspetto nel corso degli anni. Poi ancora I segreti del Simbionte (3') su alcune easter eggs, i video musicali Venom di Eminem (5') e Sunflower di Post Malone e Swae Lee (3'). E per chiudere scene in previsualizzazione (14'), con otto segmenti di storyboard, e un'anteprima del film Spider-Man: Un Nuovo Universo (3' e mezzo), che si trova anche alla fine del film.