The Umbrella Academy 2, Ellen Page: “È molto importante raccontare queste storie”

Ellen Page, Emmy Raver-Lampman e Tom Hopper hanno parlato del contenuto della seconda stagione di The Umbrella Academy, disponibile su Netflix.

INTERVISTA di 31/07/2020
The Umbrella Academy 2 Allison 01310Rc Tgwq56F
The Umbrella Academy: un'immagine della seconda stagione della serie

In occasione del debutto della seconda stagione di The Umbrella Academy su Netflix abbiamo avuto modo di parlare con l'intero cast principale e con lo showrunner. La prima di queste interviste è stata con Ellen Page, Emmy Raver-Lampman e Tom Hopper, rispettivamente interpreti di Vanya, Allison e Luther Hargreeves. Quest'ultimo elogia l'operato di Steve Blackman: "C'è il timore, quando fai una seconda stagione, che non sarà così e ci si limiterà a riproporre quello che c'era nella prima. Il nostro showrunner ha individuato quello che funzionava, e l'ha ingigantito e migliorato. Ci siamo liberati di ciò che non funzionava, e abbiamo aggiunto cose nuove conservando però quello che funzionava. Più andavo avanti nella lettura dei copioni e più avevo voglia di girare, ci sono scene brillanti per tutti quest'anno, credo che abbiamo tutti avuto dei momenti bellissimi. E l'episodio 10 è un grandissimo finale, che pone le basi per ciò che potrebbe essere la stagione 3."

LA VIDEO INTERVISTA VIDEO DI ELLEN PAGE, EMMY RAVER-LAMPMAN E TOM HOPPER

The Umbrella Academy 2, recensione: la serie Netflix si fa più ambiziosa, più spettacolare e più umana

The Umbrella Academy 9
The Umbrella Academy: Ellen Page in una scena

I temi al centro della storia

I nuovi episodi di The Umbrella Academy sono ambientati negli anni Sessanta, e affrontano argomenti come l'omofobia e il razzismo, due tematiche che hanno un'importanza personale per Ellen Page e Emmy Raver-Lampman. "La rappresentazione è importante, quindi poter raccontare quel tipo di storia in una serie che ha un bacino d'utenza notevole significa molto per me a livello personale, ed è piacevole sul piano recitativo", spiega l'interprete di Vanya, apertamente lesbica. "Se mi avessero detto quando avevo 26 anni che avrei fatto questa cosa, vestita in un certo modo, in una serie dalla portata globale, l'avrei ritenuto impossibile. Durante le riprese c'è una componente emotiva, ovviamente, quando pensi a persone che hanno vissuto situazioni simili, e le vivono ancora. Suppongo che la sensazione sia quella."

The Umbrella Academy 11
The Umbrella Academy: una scena con Emmy Raver-Lampman

Aggiunge l'interprete di Allison, evocando la situazione attuale negli Stati Uniti e nel resto del mondo: "Come donna di colore è stato un onore poter affrontare anche solo una frazione della lotta per i diritti civili, e vivere in quello spazio. D'altro canto, sai, ci sono persone che hanno vissuto quel momento di grande cambiamento, era parte della loro infanzia o adolescenza. Per me era molto importante rappresentare correttamente l'attivismo e le persone che hanno vissuto quella situazione. È una grandissima opportunità poter raccontare l'esperienza nera di quegli anni e mostrarla sullo schermo in qualcosa che sarà visto in milioni di case in tutto il mondo. Ero molto emozionata, e lo sono ancora. Ed è incredibile che questa stagione e la storyline di Allison siano accostabili a ciò che sta accadendo ora nel mondo. Questo ne rafforza l'impatto: erano gli anni Sessanta, ma il presente non è così diverso. La lotta va avanti, ed è importante, e il cambiamento è una questione di vita e morte."