The Lego Movie 2 in blu-ray, recensione: il frenetico e ipercolorato mondo dei mattoncini

La recensione del blu-ray di The Lego Movie 2: Una nuova avventura. Il prodotto Warner è eccellente sul piano video, mentre nell'audio il divario fra italiano e inglese è notevole. Simpatici gli extra.

RECENSIONE di 12/06/2019
The Lego Movie 2 Una Nuova Avventura 17
The Lego Movie 2: Una nuova avventura: Emmet Brickowski, alias Chris Pratt, in una scena

Fin da quando, nel primo film del 2014, i mattoncini Lego hanno preso vita diventando un movie e regalandoci scene indimenticabili e spassose citazioni, c'è stata ovviamente grande attesa per il suo sequel. Attesa ripagata dopo la visione nelle sale. Ma adesso The Lego Movie 2: Una nuova avventura sbarca anche in homevideo con il blu-ray targato Warner Bros. Entertainment Italia di cui possiamo offrirvi la recensione. Un sequel apprezzato da critica e pubblico che riunisce tutti gli eroi di Bricksburg in una nuova avventura piena di azione e sorprese, in cui i nostri coraggiosi protagonisti saranno costretti a fare di tutto per salvare la loro amata città.  

The Lego Movie 2: Una nuova avventura inizia immediatamente dopo gli eventi del primo film: i Lego Duplo hanno invaso Bricksburg sconvolgendo l'equilibrio della città. Cinque anni dopo gli abitanti sono rassegnati, la vita non sembra poter più tornare quella di un tempo. Ma c'è una speranza? Tutto può ancora essere meraviglioso come dice il positivo Emmet a Lucy? Non resta che scoprirlo in questa nuova avventura, che va ammirata o riscoperta con il blu-ray Warner, tecnicamente eccellente e dotato di extra soddisfacenti.

The Lego Movie 2: Una nuova avventura, la recensione: Il mondo di mattoncini ancora più pazzo

The Lego Movie 2 Una Nuova Avventura 4
The Lego Movie 2: Una nuova avventura: Emmet con Wyldstyle in una scena

Il video: mattoncini Lego ai raggi X e una festa di colori

Lego Movie 2
La cover del blu-ray di The Lego Movie 2

E partiamo con il video, che difficilmente in questi moderni prodotti di animazione tradisce le attese. In The Lego Movie 2 siamo di fronte a un quadro vibrante, che pulsa azione e colori in ogni fotogramma, e mantiene nitidezza e compattezza anche nei momenti più frenetici in cui personaggi e ambientazioni cambiano forma in maniera vorticosa. La festa cromatica che abbraccia tutto il film, è riprodotta dal blu-ray in modo magistrale, con una tavolozza ricchissima e colori brillanti e vivaci, dai bianchi abbaglianti ai neri profondissimi. Non solo nelle manifestazioni più esplosive, ma anche nella polverosa parte postapocalittica dominata dal Mad Max Style. I dettagli sui mattoncini Lego, alcuni davvero raffinati, sono eccezionali per precisione e attenzione ai minimi particolari, perfino l'usura, i leggeri graffi o i piccoli colpi di qualche pezzo sono riprodotti in maniera efficace. Qualche momento di maggior morbidezza nelle panoramiche di insieme è fisiologico. L'unico rilievo da fare è che effettivamente su qualche sfumatura cromatica affiorano cenni di banding. Piccolezze nel contesto di un quadro favoloso.

The Lego Movie 2 Una Nuova Avventura 8
The Lego Movie 2: Una nuova avventura: una sequenza del film

L'audio: italiano buono, ma la bomba di energia arriva dall'Atmos inglese

The Lego Movie 2 Una Nuova Avventura 11
The Lego Movie 2: Una nuova avventura: una scena del film

Per quanto riguarda l'audio, c'è purtroppo da rimarcare, come spesso capita, l'abisso fra il dolby digital italiano 5.1 e il Dolby Atmos (True HD) sfoderato dalla traccia inglese. Sia chiaro, il film resta godibilissimo anche in italiano, l'asse posteriore è piuttosto attivo, energico, con panning precisi e un sub fa valere la sua presenza. Ma è ovvio che la botta di potenza e di stomaco fornita dalla traccia originale, è ben diversa. Parliamo di una spinta sulla fascia bassa davvero muscolare, con picchi di bombe dal sub di tutto rilievo, ma anche di un campo sonoro complessivamente più ricco e profondo, con una marea di apporti ed effetti anche minimi che ben si sposano con la dinamicità di quello che accade sullo schermo. Più stretto il divario nell'apporto intenso e avvolgente della colonna sonora e nei dialoghi cristallini, che come impatto risultano decisamente più simili fra le due tracce.

Gli extra: scene eliminate, commento e una modalità di visione particolare

The Lego Movie 2 Una Nuova Avventura 3
The Lego Movie 2: Una nuova avventura: una scena d'azione

Per quanto riguarda gli extra, c'è innanzitutto da sottolineare la possibilità di vedere il film in una modalità diversa, la Everything is Awesome Sing-Along, con canzoncine kareaoke e funzionalità aggiuntive lungo il film come dialoghi animati, curiosità pop-up, giochi e conteggio dei personaggi cameo.      Come featurette troviamo innanzitutto They're in Pieces: Assemblando The Lego Movie 2 (9'): che attraverso uno sguardo all'originale parla della realizzazione del sequel, dei nuovi temi e personaggi, nonchè di doppiaggio, scenografia, animazione digitale e altro ancora.

A seguire Emmet's Holiday Party: A LEGO Movie Short (3') con la festa di Emmet, alcune Scene eliminate (12'), spesso presentate nelle prime fasi del processo di animazione, poi il video musicale "Super Cool" (3'). Presente anche il commento audio del regista Mike Mitchell, degli sceneggiatori Phil Lord e Christopher Miller e del regista di ainmazione Trish Gum. A chiudere alcuni contributi della campagna promozionale (11').

Conclusioni

La nostra recensione del blu-ray di The Lego Movie 2: una nuova avventura, evidenzia come il prodotto Warner sforni una qualità tecnica eccezionale, con un video spettacolare e quasi privo di difetti, che riesce a riprodurre bene le frenetiche vicende che scorrono sullo schermo. Se l’audio italiano è buono, va detto però che quello originale è davvero esplosivo, mentre gli extra contengono contributi simpatci ma la quantità è limitata.

Movieplayer.it

4.0/5

Perché ci piace

  • La capacità del video di replicare il frenetico mondo dei mattoncini senza sbavature.
  • La brillantezza esplosiva del croma.
  • L’audio originale è travolgente e suggestivo, ed è capace di trasmettere un’ondata di energia.

Cosa non va

  • L’audio italiano è buono, ma lo stacco con l’Atmos originale è davvero impietoso.
  • Gli extra sono soddisfacenti, ma si poteva fare qualcosa di più.