Spider-Man: Homecoming, le 5 cose da sapere assolutamente sul blu-ray del momento

L'ultima divertente e riuscita avventura dell'Uomo Ragno, interpretato da un convincente Tom Holland, è uscita in homevideo con tantissime edizioni tutte da gustare. Noi siamo andati ad analizzare quella in alta definizione, un blu-ray di alta qualità tecnica, dotato di corposi extra e un Comic-book.

A volte ritornano. E Spider-Man è tornato davvero varie volte sul grande schermo. La nuova avventura, fresca e divertente, ha comunque convinto un po' tutti: Spider-Man: Homecoming infatti, grazie alla bravura del nuovo interprete del supereroe Tom Holland, alla presenza sempre carismatica di Robert Downey Jr. nei panni di Iron Man, e a quella di Michael Keaton nelle vesti del cattivo di turno, riesce a far dimenticare alcuni prodotti che avevano visto protagonista l'Uomo Ragno non del tutto riusciti. Qui la divertente premessa è quella di un Peter Parker che prova a destreggiarsi tra una normale vita da studente liceale a New York e quella da supereroe e alter ego Spider-Man, che combatte il crimine ma che per il momento è tenuto ancora sotto esame da Iron Man.

Spider-Man: Homecoming, Tom Holland in un'immagine tratta dal film

Insomma un racconto di formazione con toni da commedia, senza tralasciare ovviamente l'estrema spettacolarità di alcune sequenze. Peter Parker affronta la sua adolescenza un po' tormentata, impegnato a tenere celata la sua identità e i suoi superpoteri, ma non certo le sue aspirazioni a far bella figura con Tony Stark e entrare negli Avengers. Il tutto mentre vive la sua vita da liceale disadattato e da amato nipote della zia May (la bella Marisa Tomei). Una spruzzata di gustose citazioni aiutano a rendere il prodotto ancora più piacevole. Motivo in più, che si aggiunge a quelli tradizionali in materia di supereroi, per attendere con ansia l'uscita homevideo di Spider-Man: Homecoming, sicuramente il prodotto più atteso in questo periodo. Fra i vari prodotti disponibili (che comunque andremo a passare in carrellata), tutti targati Universal Pictures Home Entertainment Italia, abbiamo potuto esaminare il blu-ray in alta definizione, corredato anche da un elegante comic-book di 12 pagine in italiano. Ecco le 5 cose che dovete sapere.

1. Edizioni per tutti i gusti, tra 3D, 4K, magneti e statuette

L'edizione di Spider-Man: Homocoming con statua

Ma prima di passare all'analisi tecnica, doveroso fare una carrellata su tutte le edizioni in cui Spider-Man: Homecoming è disponibile, perché sono davvero tante. Innanzitutto le classiche edizioni in DVD e Blu-ray, poi c'è quella in versione 3D che contiene due blu-ray (all'interno anche il 2D), e ovviamente non può mancare l'edizione 4k Ultra HD (anch'essa a due dischi) per una definizione ancora più accurata. E poi ci sono le chicche per i collezionisti o gli amanti delle confezioni speciali. Troviamo innanzitutto un'edizione steelbook a due dischi in blu-ray (il secondo disco è un bonus) con tanto di esclusivo magnete da collezione. Ma non è finita: oltre al cofanetto che racchiude tutti i 6 film della serie, c'è anche una speciale Spider-Man: Homecoming - Vulture Limited Edition Box Set: si tratta si tratta di un'edizione limitata e numerata contenente 6 Blu-ray con tutti i film della saga di Spiderman, con in più all'interno un Comic Book originale ed esclusivo, e soprattutto la statuina di Vulture in lotta con Spider-Man in edizione limitata e numerata.

Il blu-ray di Spider-Man: Homecoming su Amazon
Il DVD di Spider-Man: Homecoming su Amazon
Il blu-ray 3D di Spider-Man: Homecoming su Amazon
L'edizione 4k Ultra HD di Spider-Man: Homecoming su Amazon
La Steelbook con magnete di Spider-Man: Homecoming su Amazon
La Spider-Man: Homecoming - Vulture Limited Edition Box Set su Amazon

2. Il video del blu-ray: dettaglio chirurgico e croma esplosivo

Il blu-ray di Spider-Man: Homecoming

E veniamo all'analisi del blu-ray targato Sony e distribuito da Universal. A partire da un video ottimo, che regala un quadro sempre nitido e ricco di dettagli e particolari, dai costumi di Spider-Man agli elementi delle strade di New York, dagli incarnati fino alle potenti armi di Vulture. In particolare i costumi indossati da Parker, da quello più casareccio a quello avveniristico che gli dona Iron Man, sono davvero setacciati al microscopio talmente chirurgica è la cura del dettaglio, che ne rivela perfino le trame più fini. Cosa che avviene del resto anche per le armature di Vulture. Anche il croma è esplosivo, non solo nei tradizionali blu e rosso del costume di Spider-Man, ma anche in tutte le sfumature, che risultano brillanti. Ci sono anche molte scene notturne nel film che il video digerisce quasi sempre in modo esemplare, con neri profondi e solidi che lasciano intatti i particolari nelle ombre. In qualche frangente, proprio in queste scene più scure, affiora una leggera rumorosità, che però è saltuaria e mai fastidiosa. Ottima anche la gestione degli effetti speciali, che scorrono fluidi e senza sbavature particolari regalando uno spettacolo di prim'ordine.

3. C'è l'audio lossless anche in italiano. Ed è un vero spettacolo sonoro

Spider-Man Homecoming - Logan Marshall-Green e Tom Holland in una scena

Se possibile, ancora più convincente risulta l'audio, che per fortuna è proposto in DTS HD Master Audio 5.1 anche nella traccia italiana, oltre che in quella originale (che però nell'edizione 4K Ultra HD è presente anche in Atmos). Il DTS HD si rivela una traccia aggressiva che spinge sempre a tutto gas, perché le numerose scene spettacolari sono riprodotte in maniera molto coinvolgente, con tanta pressione sonora da parte di tutti i diffusori, un asse posteriore preciso nei dettagli ed energico nella resa, un sub esplosivo: ovvio che questo mix regala allo spettatore una spazialità molto accentuata, che a momenti è davvero travolgente. I dettagli ambientali sono perfettamente curati, anche non quelli strettamente d'azione, come ad esempio musica, rumore delle strade o di voci fuori campo. Anche cose minime come il rigonfiamento di un costume, sono sempre riprodotte in maniera che il piccolo dettaglio sonoro emerga con vigore. Naturalmente il reparto offre il meglio nelle sequenze fracassone, come già descritto, tra armi, spari, crolli e voli, ma proprio in questi momenti va sottolineato che i dialoghi restano sempre percepibili e puliti. La spiccata direzionalità e una dinamica accentuata completano un audio da godere fino in fondo.

Spider-Man: Homecoming, Tom Holland in una nuova foto del film

4. Gli extra: un comic-book di 12 pagine e una guida testuale pop-out...

Spider-Man: Homecoming, Robert Downey Jr., Tom Holland e Jon Favreau in una scena del film

Un film di Spider-man non poteva non esser corredato da un'adeguata quantità di contenuti speciali. E l'edizione non delude nemmeno sotto questo aspetto. E come prima cosa va ricordato la presenza all'interno della confezione del comic book Spider-man ritorna a casa, un simpatico fumetto di 12 pagine eleganti a colori e tutte in italiano, cosa non sempre scontata in casi di gadget come questi, ideato da Brian Smith, J.L. Giles e Chris Sotomayor. Simpatica anche l'idea, appena inserito il dischetto, di far apparire un'introduzione di Tom Holland che invita a guardare l'ora di contenuti speciali, perché interessanti e divertenti. E ha ragione. Ma prima di passare alle varie featurette, va segnalata anche la presenza della modalità La guida Spidey Study: in pratica durante il film appaiono dei contributi testuali pop-up con aneddoti sul film, le relazioni col fumetto e curiosità su alcuni riferimenti nascosti.

5. ...e poi un'ora abbondante di focus, approfondimenti e curiosità

Locandina di Spider-Man: Homecoming
Totale 8,5
Video 8.5
Audio 9
Extra 8

E veniamo agli extra veri e propri. Si inizia con 2 minuti abbondanti di gag sul set, per passare poi alle scene cancellate ed estese, fra le quali c'è anche il director's cut del filmino iniziale di Peter Parker (oltre 16' in tutto). Ed eccoci alle featurette: si comincia con Una ragnatela aggrovigliata (6'), con Kevin Feige, Stan Lee e altri di cast e troupe a spiegare nel dettaglio come è nato il film e il suo ruolo nell'universo cinematografico Marvel. Si prosegue poi con In cerca di Spider Man (8'), un approfondimento sul casting e sul perché è stato scelto Tom Holland, con alcune delle sue audizioni che ne hanno fatto emergere qualità e caratteristiche adatto al personaggio. Le acrobazie di Spider-Man (6') è un focus sulle sequenze più adrenaliniche e spettacolari, realizzate da stuntman ma in gran parte anche dallo stesso Tom Holland, che ha così sfruttato il suo background di ginnastica e danza. Si passa poi a Le conseguenze (5'), che tratta ancora delle connessioni del film con l'Universo cinematografico Marvel, e a Vulture spicca il volo (6'), tutto dedicato al cattivo del film impersonato da Michael Keaton, al suo costume e alle radici che si trovano nei fumetti. Si prosegue con Jon Watts: il capoclasse (6'), che focalizza l'attenzione sul regista, le sue passioni e il suo lavoro sul set, mentre in I pro e contro di Spider-Man (3' e mezzo), Tom Holland e Jacob Batalon discutono degli aspetti più divertenti ma anche di quelli più difficili di una vita con i superpoteri. A chiudere Raap col berretto (2' e mezzo), con i divertenti video inserti di Capitan America, una galleria fotografica, il trailer in virtual reality (1' e mezzo) e un'anteprima del gioco per Ps4 (3').

Spider-Man: Homecoming, le 5 cose da sapere...
Cinecittà World
Cinecittà World

Mostra i vecchi commenti

Grande potere, grandi responsabilità: Diamo i voti alle incarnazioni cinematografiche di Spider-Man
Spider-Man: Homecoming, 10 cose che potreste non aver notato