Red Zone - 22 miglia di fuoco in Blu-ray, recensione in anteprima: un fiume di adrenalina

La recensione del Blu-ray di Red Zone - 22 miglia di fuoco. Il prodotto targato Lucky Red uscirà il 14 marzo, ma sia già in grado di raccontarvi in anteprima di un video incredibile e un audio coinvolgente. Peccato per gli extra quasi assenti.

Adrenalinico, frenetico, ricco di sequenze di azione mozzafiato e dal ritmo forsennato: Red Zone - 22 miglia di fuoco non brillerà forse per lo script e l'approfondimento dei personaggi, ma gli amanti dell'action-movie non potranno restare indifferenti. Anche perché in mezzo alle sequenze spettacolari e alla regia dinamica di Peter Berg, emergono comunque venature thriller e da spy story che arricchiscono la vicenda. Il blu-ray del film targato Lucky Red uscirà il 14 marzo, ma noi siamo già in grado di offrirvi la recensione in anteprima.

Red Zone Mark Wahlberg2

In Red Zone - 22 miglia di fuoco il protagonista è il veterano di guerra James Silva (Mark Wahlberg), che capeggia una di quelle unità paramilitari americane che entrano in azione in segreto, come ultima risorsa per risolvere un problema. E il problema stavolta è la sparizione di Cesio, un materiale radioattivo pericoloso: per trovarlo il team si muove nel sud-est asiatico, per proteggere un poliziotto delle locali forze speciali (Iko Uwais), che per fornire l'ubicazione della micidiale polvere chiede però l'asilo politico. Ma il percorso dall'ambasciata americana all'aereo che potrebbe portarlo negli Stati Uniti sarà un inferno. Senza contare il colpo di scena finale.

Che video! Quadro granitico, spiccata profondità e croma ricco

Red Zone

Se il film potrà far storcere il naso a chi non ama le frenetiche scene di azione (anche se farà la gioia dei fans del cinema adrenalinico), di sicuro chi mette tutti d'accordo è il blu-ray targato Lucky Red che abbiamo potuto visionare in anteprima, capace di una resa tecnica a dir poco formidabile. Già, perché a livello video possiamo dire di essere davvero a livelli stellari. Probabilmente grazie anche al fatto di essere stato girato a risoluzione nativa 8K con la Panavision Millennium DXL, anche se poi finalizzato su master 4K, si può dire che il blu-ray, pur essendo un BD25, regala una visione appagante come poche. Anche perché la brevità del film e la quasi totale assenza di extra, permettono di sfruttare in pieno il disco. Il risultato è un quadro granitico, nitido e dall'incisività impressionante, con un dettaglio sempre al top permesso dal formato (peccato non ci sia l'edizione in 4k). Gli incarnati sono porosissimi, a partire da quello del protagonista Mark Wahlberg. Sudore, sangue e ferite vengono rivelati in ogni minimo particolare, le ambientazioni sono ricche di dettagli anche in condizioni estreme tra fumo e caos. In condizioni di bassa luminosità, soprattutto sui fondali è presente una leggera rumorosità che non inficia minimamente la solidità del quadro. Anzi, la sensazione di profondità è sempre costante e spiccata, mentre il croma è di una ricchezza sbalorditiva, con colori forti e brillanti, esplosioni vivacissime, sfumature intense e a condire il tutto dei neri profondi e compatti. Insomma, un video quasi demo per un blu-ray.

Red Zone Lauren Cohan Iko Uwais

Audio super tra sparatorie ed esplosioni. Extra deludenti

Locandina di Red Zone - 22 miglia di fuoco
Totale 8
Video 9.5
Audio 8.5
Extra 4

Sul fronte audio, va segnalato innanzitutto un errore in fascetta: sul retrocopertina infatti c'è scritto che sono presenti le tracce italiana e inglese in Dolby Digital 5.1. Ma come detto, per fortuna, si tratta di uno sbaglio. Come si conviene a un blu-ray e come da tradizione Lucky Red, infatti, le tracce presenti sono in DTS HD Master Audio 5.1, quindi due lossless decisamente adeguate alla portata sonora del film. Il coinvolgimento in effetti è davvero notevole: le tante scene di azione tra sparatorie ed esplosioni, sono tutte adeguatamente riprodotte con diffusori intensi e carichi, e un asse posteriore puntualissimo e preciso nell'appoggiare la scena complessiva.

Red Zone John Malkovich

Gli effetti panning sono cristallini e suggestivi, i proiettili viaggiano in modo coerente da una parte all'altra, mentre il subwoofer irrompe con una certa violenza a sottolineare i poderosi bassi. Il risultato di questo mix è una pressione sonora complessiva potente e ricca di energia. A questo dolce caos fanno riscontro dialoghi sempre chiari e dall'ottimo timbro, che emergono con vigore in mezzo agli effetti. Nella traccia originale da apprezzare la maggior naturalezza dei dialoghi, ma quanto al resto siamo sugli stessi livelli dell'audio italiano. L'unica delusione del blu-ray, è purtroppo il reparto dedicato agli extra, nel quale c'è solamente il trailer.

Red Zone - 22 miglia di fuoco in Blu-ray,...
Cinecittà World
Cinecittà World

Mostra i vecchi commenti

Oscar: da Lady Gaga a Cher, le popstar che hanno conquistato l'Academy
Recensione Red Zone - 22 miglia di fuoco: se la guerra è ovunque