Obi-Wan Kenobi, la recensione dei primi episodi: Un emozionante ritorno al cuore di Star Wars

La recensione dei primi episodi di Obi-Wan Kenobi, la nuova serie tv dedicata al mondo di Star Wars disponibile su Disney+.

RECENSIONE di 27/05/2022
Jtf 019839 R
Obi-Wan Kenobi: Ewan McGregor in una scena della serie Disney+

Esistono personaggi di finzione che sono miti assoluti e con la recensione dei primi episodi di Obi-Wan Kenobi ci ritroviamo finalmente faccia a faccia con uno di questi, che rappresenta una delle colonne portanti della saga di Star Wars, iniziata 40 anni fa e ancora viva e vegeta, come dimostrano le diverse incarnazioni che ci sono state negli ultimi anni, sul grande come sul piccolo schermo. Si torna quindi nel mondo creato da George Lucas, ma con una modalità diversa da quella che ci era stata proposta dalle altre serie tv disponibili su Disney+: se il racconto di The Mandalorian si sviluppava attraverso un racconto di base più episodico, la nuova Obi-Wan Kenobi tradisce la sua natura di storia unica sin dal titolo dei suoi episodi che si limitano a semplici "Parte 1" e "Parte 2", per i primi già disponibili, in attesa del terzo in arrivo il prossimo mercoledì.

Ritrovare Obi-Wan Kenobi

Obi-Wan Kenobi torna quindi protagonista, ma non si potrebbe parlare di un personaggio chiave della saga di George Lucas senza iniziare dal suo passato, con un montaggio di scene dalla tanto bistrattata trilogia prequel che suscitano emozione e creano il contesto in cui si vanno a incastonare le vicende della nuova serie: il prologo di Obi-Wan Kenobi è infatti dedicato all'evoluzione del rapporto tra il protagonista e Anakin Skywalker, dal primo incontro al drammatico scontro finale, la nascita di Darth Vader e l'affidamento dei figli di Padme alle famiglie che li avrebbero cresciuti.

Jtf 008988 R
Obi-Wan Kenobi: una foto di Ewan McGregor

Un passato che continua a tormentare Obi-Wan Kenobi, tenendolo isolato in quella vita da eremita che ancora conduceva quando lo abbiamo conosciuto 40 anni fa all'inizio della saga, quando a portarlo su schermo era stato Alec Guinness. E proprio alla recitazione del grande attore britannico si avvicina con umiltà e solennità Ewan McGregor nel riprendere il ruolo dopo tanti anni, ora che deve incarnare un Obi-Wan in una fase più matura del suo cammino, immerso in quel periodo in cui si fa chiamare Ben e si tiene nascosto per tenere sotto controllo il piccolo Luke, che vive come lui su Tatooine, ma anche per sfuggire alla caccia degli Inquisitori.

Film di Star Wars: in che ordine (cronologico) vederli

"Il tempo dei Jedi è finito"

Jtf 005639 R
Obi-Wan Kenobi: Ewan McGregor nella serie Disney+

C'è infatti anche un altro collegamento importante al mondo di Star Wars che viene introdotto da subito: l'Ordine 66 e un piccolo gruppo di giovanissimi aspiranti Jedi in fuga che si ricollega alla storia che ci racconta la serie, ambientata, come ci dice il cartello che segue, 10 anni dopo quel drammatico punto chiave della mitologia di Star Wars. 10 anni in cui l'inquisizione ha un po' allentato la presa su Obi-Wan, ritenendolo ormai morto e considerando ormai finito il tempo che era stato dei Jedi, che comunque continua a cacciare per evitare che possano tornare in scena. C'è però chi non è convinto che Obi-Wan sia del tutto fuori dai giochi, come la Reva interpretata da Moses Ingram, personaggio affascinante che continua a nutrire la speranza di trovarlo ed eliminarlo, prendendosi il merito di averlo fatto, e non rinuncia alla sua ricerca con ogni mezzo, anche a costo di sfruttarne le debolezze per ottenere il suo scopo.

Star Wars, i 10 migliori personaggi della saga

Un'ultima battaglia

Obi Wan Kenobi Online Trailer Uhd R709F Stills 220308088227
Obi-Wan Kenobi: una foto di scena

I primi episodi di Obi-Wan Kenobi costruiscono con cura e con i giusti tempi e presupposti il contesto che porta il protagonista ad accettare quest'ultima battaglia, ad uscire dal suo isolamento e rimettersi in gioco nonostante non si senta più quello di dieci anni prima e senta ancora sulle spalle il peso del fallimento nell'addestramento di Anakin. Un lavoro attento sul personaggio che va di pari passo a quello meticoloso sull'ambientazione, di Tatooine così come degli ambienti più moderni e psichedelici che sono la tappa successiva del cammino di Obi-Wan e della serie. Un aspetto che ci ha colpiti non solo per la cura messa nelle scenografie, ma anche l'attenzione alle figure che animano gli ambienti presentati, capaci di renderli vivi e non meri fondali contro cui muoversi.

Jtf 017018 R
Obi-Wan Kenobi: un'immagine tratta dalla serie Disney+

Il livello produttivo della serie Disney+ è infatti elevato e tradisce cura e passione nella concezione e nella messa in scena, regalando allo spettatore sequenze di grande impatto visivo, ma anche momenti di tensione nel seguire le attività dell'Inquisizione e altri capaci di evocare intima emozione. Una passione che è uno specchio in cui anche gli spettatori possono rivedere la propria, che li spinge ad aspettare con trepidazione ogni nuovo titolo della saga. Per questo ci sentiamo di promuovere i primi passi nel cammino di questa nuova storia di Obi-Wan Kenobi, con la speranza che continui con questa stessa cura, dedizione e forza anche per i successivi quattro, in attesa di veder tornare in scena l'altra importante icona della saga che ci è stata anticipata, Darth Vader, e rievocare lo scontro con il quale la sua strada si era separata da quella del protagonista molti anni fa.

Jtf 073479
Obi-Wan Kenobi: Darth Vader in una scena della serie

Conclusioni

Soddisfatti, incuriositi ed emozionati. Così arriviamo alla fine della recensione dei primi episodi di Obi-Wan Kenobi, perché ci è sembrato evidente il valore produttivo che accompagna l’inizio di questo nuovo cammino, ma anche perché ci ha coinvolti la storia che è stata imbastita per giustificare il ritorno in azione di uno dei personaggi chiave dell’universo di Star Wars. Buona la prova di Ewan McGregor nel proporcelo in una fase diversa della sua vita, più vicina a quella di Alec Guinness al quale adatta la sua recitazione, ma interessanti anche i personaggi di contorno, che speriamo siano sviluppati a dovere nei restanti episodi della serie di Disney+.

Movieplayer.it

4.0/5

Voto medio

4.5/5

Perché ci piace

  • Ewan McGregor e la sua prova, che si avvicina a quanto fatto da Alec Guinness alla prima apparizione del personaggio.
  • I personaggi di contorno, sia volti nuovi che figure già note della saga, ben caratterizzati nell’avvio della storia.
  • Le ambientazioni, non sono a livello scenografico ma anche nelle figure che le animano e rendono vive.

Cosa non va

  • Sono sono primi passi in un cammino che speriamo si mantenga di ottimo livello, in attesa della prova del nove rappresentata da Darth Vader.