Il cinema da leggere firmato dalla redazione di Movieplayer.it, il regalo last minute perfetto!

Keanu Reeves: 20 teneri racconti dei fan che vi faranno sciogliere

Keanu Reeves è considerato uno degli attori più gentili e disponibili di Hollywood: ecco 20 racconti che faranno 'sciogliere' anche chi, fino a questo momento, non è stato suo fan.

APPROFONDIMENTO di 21/06/2019
l'attore Keanu Reeves
l'attore Keanu Reeves

Keanu Reeves è da tempo considerato uno degli attori più disponibili con i fan, conquistandosi di diritto l'affetto di chi segue il cinema (e non solo) grazie alla sua gentilezza ed educazione, e i racconti di questi 20 storie di chi ha incontrato Keanu Reeves faranno sciogliere anche voi!
Il suo comportamento ineccepibile nei confronti del prossimo sembra avere radici nella sfera privata in cui la star di Matrix è da sempre impegnata ad aiutare le persone che ama.
Dei suoi primi anni di vita non si può non ricordare come suo padre abbia abbandonato la moglie e la famiglia quando Keanu aveva solo tre anni, pur continuando a incontrare il figlio per un decennio, mentre sua madre si è sposata altre tre volte, una situazione che ha causato qualche problema al futuro attore che è stato cresciuto grazie all'aiuto dei nonni e delle baby sitter. Reeves ha poi dovuto fare i conti con un doppio lutto: il 24 dicembre 1999 la sua fidanzata Jennifer Syme ha dato alla luce, dopo otto mesi di gravidanza, la piccola Ava Archer Syme-Reeves, ma la piccola è purtroppo nata morta. La sofferenza provata ha causato un allontanamento nella coppia e Jennifer, alle prese con la depressione, è stata vittima di un incidente automobilistico mortale nell'aprile 2001.

Da allora la vita e gli amori di Keanu Reeves sono rimasti avvolti dalla più totale riservatezza, mentre solo nel 2014 il protagonista di John Wick ha parlato pubblicamente della lotta affrontata dalla sorella Kim contro la leucemia, esperienza che l'ha portato a finanziare in modo privato e senza alcuna pubblicità una fondazione a suo nome. Kim aveva già rivelato l'aiuto e il sostegno ricevuto dal fratello nel 1999 quando aveva spiegato in un'intervista rilasciata a Woman's Day: "Keanu mi ha aiutato così tanto durante la mia malattia. Quando il dolore era davvero forte si sedeva accanto a me, mi prendeva la mano e impediva che "l'uomo cattivo" mi facesse star male. Mi sosteneva e mi consolava sempre, anche quando era distante". Reeves l'ha aiutata in particolare economicamente pagando oltre 5 milioni di dollari per le sue cure e ha poi usato i suoi guadagni per dare vita alla fondazione in onore della sorella per aiutare gli ospedali pediatrici e la ricerca sul cancro.

John Wick 3 Parabellum 15
John Wick 3 - Parabellum: una foto del film

Ad alimentare la fama della star come uno degli attori più gentili e disponibili di Hollywood ci pensano poi i tanti, sempre più numerosi grazie all'avvento dei social, aneddoti condivisi dai fan che hanno avuto modo di incontrarlo, scambiare con lui due parole, osservarne i gesti cortesi o assistere alla sua educazione. Ecco 20 adorabili racconti che vi emozioneranno e, se non lo siete ancora, faranno diventare fan di Keanu Reeves.

1. Il 'servizio informazioni'

John Wick Chapter 3 Parabellum
John Wick 3 - Parabellum: Keanu Reeves in una scena del film

Nel 1993 un fan in visita a Los Angeles, dopo aver visitato illegalmente la monumentale scritta Hollywood, simbolo della città, si è ritrovato per sbaglio con un amico nel cortile dalla star di Matrix. Keanu Reeves, secondo quanto raccontato su Reddit durante una sessione di domande e risposte con l'attore, stava sistemando la sua moto mentre ascoltava a tutto volume i Metallica. I due ragazzi gli hanno chiesto il modo più veloce per trovare un taxi e l'attore gli ha fornito prontamente delle indicazioni. I due, rendendosi conto dell'identità della persona a cui avevano chiesto informazioni, sono rimasti semplicemente immobili per qualche secondo a fissarlo. Keanu, dopo aver letto il racconto condiviso sul sito ha semplicemente risposto: "Mi dispiace non avervi potuto darvi un passaggio!".

2. Un caffè in compagnia

Nel 2012, come raccontato dall'utente di Reddit chiamato LeCrowing, Keanu Reeves era in una caffetteria quando ha notato una persona che non aveva alcun posto libero a disposizione dove sedersi. Reeves gli ha quindi fatto un cenno e gli ha detto: 'Per favore, unisciti a me'. L'uomo si è seduto e si è reso conto solo in quel momento dello sconosciuto che era solo al tavolo, ritrovandosi a parlare per più di 30 minuti con lui di fumetti come due normali amici.

3. Il passaggio in macchina

John Wick 2: Keanu Reeves in una foto del film
John Wick 2: Keanu Reeves in una foto del film

Una ragazza, all'epoca in cui i cellulari non erano ancora particolarmente diffusi, si era ritrovata bloccata con la sua macchina in una strada periferica di Los Angeles. Poco dopo Keanu Reeves, passando a bordo della sua Porsche, si è fermato e ha cercato di aiutarla a riavviare il veicolo e, non riuscendoci, ha chiamato per lei il soccorso stradale. L'attore le ha persino offerto un passaggio fino a casa, deviando di oltre 50 miglia dal suo itinerario pur di non lasciarla da sola ad attendere un taxi. Keanu si è comportato da perfetto gentleman evitando ogni possibile approccio equivocabile.

Una doppia verità: Keanu Reeves in una scena del film
Una doppia verità: Keanu Reeves in una scena del film

4. La nascita della sua band

Keanu è diventato un membro della band Dogstar dopo aver incontrato negli anni Ottanta l'attore e batterista Robert Mailhouse in un supermarket. Il musicista era ancora sconosciuto, mentre l'attore stava iniziando ad avere successo nel mondo del cinema. I due hanno poco dopo fondato il gruppo che li ha portati ad andare in tour con Bon Jovi in Australia e Nuova Zelanda, oltre a proseguire la propria carriera musicale per oltre dodici anni.

5. Il viaggio in compagnia

Mentre era in volo con destinazione Los Angeles, il suo aereo partito da San Francisco ha dovuto fare un atterraggio di emergenza a Bakersfield. Keanu ha aiutato gli altri passeggeri a trovare un mezzo di trasporto per arrivare a destinazione e mentre erano in viaggio si è esibito per loro alla chitarra cantando alcuni brani country e ha letto, per informare tutti, degli interessanti aneddoti e fatti storici relativi alla città in cui si erano ritrovati per caso ad atterrare.

6. Un gelato per far felice un fan

Keanu reeves in un bel primo piano in bianco e nero
Keanu reeves in un bel primo piano in bianco e nero

Un fan di Keanu Reeves ha raccontato: "Lavoravo in un cinema di Sydney nel 2001 e lui era impegnato nelle riprese di Matrix. Era una tranquilla mattina di mercoledì e non c'era quasi nessuno che veniva a vedere film. Lavoravo in biglietteria, incredibilmente annoiato, e improvvisamente arriva questo tizio vestito con dei jeans, una giacca di pelle e casco da equitazione. Uno strano copricapo per proteggersi quando si va a cavallo. Mi ci sono voluti 30 secondi per ignorare il caschetto e rendermi conto che era Keanu Reeves".
James Dator ha poi proseguito: "Voleva comprare un biglietto per From Hell, il film con Johnny Depp. Sono talmente sorpreso dall'aver visto una star da dirgli che volevo fargli avere il mio sconto da dipendente. Questo voleva dire che avrebbe dovuto firmare il mio foglio presenze e quindi avrei avuto il suo autografo. Mi ha detto 'Non lavoro qui'. Sembrava confuso dalla mia offerta e gli ho fatto pagare il prezzo normale, insultando me stesso per non aver avuto il suo autografo. Due minuti dopo sento bussare alla porta che conduce all'entrata della biglietteria e penso che sia il mio capo. Era Keanu che ha detto: 'Mi sono reso conto che probabilmente volevi il mio autografo. Quindi ho firmato questo'. Mi ha consegnato una ricevuta dello stand del cibo che aveva firmato sul retro. Poi ha buttato casualmente un gelato nel cestino ed è andato a vedere il suo film. Più tardi mi sono reso conto che aveva comprato un cono gelato che non voleva, solo per avere una ricevuta in modo da poter firmare qualcosa per un sedicenne idiota".

7. I selfie 'tremolanti'

Chris Harihar ha invece raccontato su Twitter di aver notato Keanu mentre era appoggiato a un idrante nella città di New York. Dopo aver trovato il coraggio di avvicinarsi, il ragazzo è riuscito a scambiare qualche parola con lui, definendolo "il ragazzo più gentile sul pianeta" e aggiungendo che l'attore gli ha permesso di scattare 2 selfie perché la prima volta stava tremando troppo e la foto era risultata mossa.

8. L'amore per i libri

L'ex commessa di una libreria ha svelato che Keanu Reeves andava ogni mercoledì sera ad acquistare dei nuovi romanzi e delle raccolte di sudoku.
L'attore non si limitava però a presentarsi al punto vendita a bordo della sua moto, ma avvisava in anticipo che sarebbe arrivato per recuperare i libri ordinati, per verificare eventuali problemi o se il punto vendita fosse aperto regolarmente.

9. Una cena per ringraziare

Levi Harris ha svelato che il suo patrigno ha assemblato per la star una motocicletta su misura. Per ringraziarlo Keanu si è presentato a casa loro e ha cenato con la famiglia, come se fossero amici da tempo e senza alcuna formalità, nonostante fosse già una star del cinema conosciuta a livello mondiale.

10. L'incontro in metropolitana

Uno degli aneddoti più conosciuti, grazie alla presenza di un video, è il momento in cui nel 2011 Reeves ha ceduto il proprio posto in metropolitana a una donna che era in difficoltà a causa della borsa che stava trasportando. L'attore, in modo cortese e senza preoccuparsi nemmeno quando ha visto che lo stavano riprendendo, si è immediatamente comportato da gentleman alzandosi prontamente e aiutandola.

11. L'incontro sul set

Fantasmi - Keanu Reeves
Fantasmi - Keanu Reeves

Nel 1994 il quindicenne Shereen Khan ha scoperto che il suo idolo era impegnato nella città di Toronto nelle riprese di Johnny Mnemonic e ha chiamato la casa di produzione sostenendo di voler imparare come funziona il lavoro sul set, chiedendo quindi di poter assistere ai ciak. I responsabili gli hanno suggerito di presentarsi alle 8 di sera del giorno successivo e qualcuno gli avrebbe mostrato qualche dettaglio del dietro le quinte del film. Essendo un orario non adatto a un ragazzino, Shereen è stato accompagnato dalla madre e dal fratellino di cinque anni. Una responsabile della produzione gli ha quindi fatto fare un tour del set, svelandogli però che Keanu Reeves non era impegnato nei ciak, lasciandolo profondamente deluso per l'occasione di incontrarlo apparentemente sfumata. Guardando dentro una delle roulotte ha però individuato l'attore che a sua volta ha notato la sua reazione di totale sorpresa e incredulità. Il ragazzino aveva infatti cercato di nascondersi dall'imbarazzo, mentre la madre ha deciso di bussare cortesemente alla porta per provare a incontrarlo. Un assistente di Reeves ha quindi risposto dicendo che sarebbe uscito poco dopo, come è realmente avvenuto. Keanu ha chiesto al giovane qualche dettaglio dei suoi studi, ha scattato con lui delle foto e ha risposto a delle domande sul film prima di chiedere scusa e allontanarsi per salutare altre persone arrivate per salutarlo.

12. Gli incontri post concerto

John Wick: Keanu Reeves in una scena del film
John Wick: Keanu Reeves in una scena del film

Mary Ann ha condiviso il ricordo di quando, nel 1998, ha aspettato il protagonista della trilogia di Matrix al termine di un concerto della sua band, Dogstar. La ragazza e una sua amica, che stavano attendendo da molto tempo l'arrivo dei musicisti, sono state invitate a incontrare il gruppo e hanno avuto anche modo di conoscere Carrie-Anne Moss. Keanu, nonostante fosse una celebrità internazionale, si è presentato e ha chiesto la loro opinione riguardante la performance sul palco e la musica, ringraziando la ragazza quando gli aveva rivelato di aver provato a convincere, chi era intorno a lei, a non urlare solo il nome dell'attore, ma semplicemente quello del gruppo perché non era corretto quel tipo di trattamento nei confronti degli altri musicisti. Reeves si è messo una mano sul cuore e ha detto "Grazie, finalmente qualcuno che capisce". L'attore si è poi fermato a parlare con le fan per quasi un'ora.

13. Il rifiuto della suite

Sempre durante il periodo dei tour con i Dogstar, Keanu è atterrato in Thailandia con i suoi amici musicisti. La società che aveva organizzato il concerto gli aveva riservato l'unica suite di ampie dimensioni presente all'hotel cinque stelle Banyan Tree, assegnando agli altri membri del gruppo delle stanze leggermente più piccole. Reeves, al suo arrivo, ha però chiesto di avere una stanza uguale ai suoi amici perché non voleva un trattamento diverso.

14. L'incontro con il militare

Benjamin Duchek ha raccontato che un suo amico, veterano di guerra e alle prese con qualche problema personale, ha fatto un lungo viaggio per partecipare a un incontro durante il quale Reeves firmava delle copie di un libro. L'attore è stato incredibilmente generoso e gentile nei suoi confronti, rispondendo alle sue domande e parlando con lui in modo paziente e disponibile.

15. Gli organizzatori di #Keanuthon

Un primo piano di Keanu Reeves in una scena del film A scanner darkly
Un primo piano di Keanu Reeves in una scena del film A scanner darkly

Jess Witkins, nel 2015, ha avuto modo di incontrare Keanu Reeves, al centro da tempo di una maratona cinematografica, organizzata via social media con il marito, intitolata #Keanuthon e che prevedeva la visione "collettiva" dei film dell'attore commentandoli live online. Al termine di un'escursione marito e moglie hanno avuto delle difficoltà nell'individuare un locale dove bere e mangiare qualcosa e, dopo aver trovato finalmente un tavolo libero, si sono accorti che una persona fuori dal ristorante sembrava la loro star preferita. Jess, convinta fosse un sosia, ha quindi deciso di avvicinarsi per chiedergli una foto, pensando sarebbe stato un aneddoto divertente da condividere con i propri follower. La situazione ha preso però una svolta inaspettata quando si è resa conto che era l'attore, decidendo con il marito di sedersi nel tavolo accanto al suo, e Keanu si è persino girato per controllare se avessero abbastanza spazio per sedersi, ignaro che fossero lì per lui. Quando la donna ha avuto il coraggio di toccargli cortesemente la spalla, la star si è girata immediatamente allungando la mano e dicendo "Ciao, sono Keanu". Jess gli ha quindi spiegato di essere una grande fan e dell'iniziativa che aveva lanciato sui social, ricevendo anche il consiglio di inserire nella programmazione A Scanner Darkly - Un oscuro scrutare.
Reeves, al termine della serata, ha persino chiesto alla fan di controllare se la foto scattata insieme a lui era venuta bene e le ha poi suggerito di farne un'altra perché lui non era soddisfatto del risultato.

16. L'attenzione per i fan in difficoltà

Un video diventato molto famoso ritrae Keanu, alcuni anni fa, mentre si fa largo tra le persone alla ricerca di un autografo per salutare una sua fan in sedia a rotelle, allontanando momentaneamente gli altri mentre parla con lei e posa per una foto ricordo.

17. La gratitudine nei confronti del passante

Alcuni anni fa Keanu Reeves stava camminando per la strada quando un fan l'ha riconosciuto nel momento in cui gli è passato accanto. Il fan si è quindi girato e gli ha detto: "Salve, Mr. Reeves. Volevo semplicemente dire che sono un suo grande fan e amo i suoi film". La star si è voltata e gli ha risposto in modo super cortese dichiarando: "Mi fa piacere sentirmelo dire e il fatto che mi abbia riconosciuto è davvero cool". L'attore ha poi fatto un gesto cortese di saluto e si è allontanato.

18. I pranzi solitari

Due ragazze, durante gli anni delle riprese della trilogia di Matrix, l'hanno riconosciuto mentre pranzava da solo in un ristorante di Sydney. Una delle due era una sua grande fan, ma dalla timidezza non voleva avvicinarsi. L'altra ha preso il coraggio e lo ha salutato. Keanu ha iniziato gentilmente a parlare con loro, informandosi sui loro studi e facendo altre domande personali. Reeves ha poi accettato di firmare un autografo e le ha salutate senza mai dimostrare un minimo segno di fastidio.

19. Un'altezza 'scomoda'

Keanu Reeves su Vogue Hommes
Keanu Reeves su Vogue Hommes

Un fan ha raccontato che qualche anno fa era a uno show di Eddie Izzard a Los Angeles e ha notato un attore che somigliava a Reeves, rimanendo però sorpreso perché stava facendo la fila per ritirare i suoi biglietti come tutti gli altri. L'attore, dopo aver atteso circa trenta minuti prima di entrare nella sala, si è poi seduto accanto a loro con una ragazza che stava frequentando. Non appena si è accomodato al suo posto Keanu, che è alto quasi 1.90, si è girato per chiedere alla donna seduta dietro di lui se riusciva a vedere il palco, iniziando quindi ad abbassarsi sempre di più nella speranza che la visuale fosse libera anche per la sconosciuta. Reeves ha poi deciso di invertire i posti con la sua accompagnatrice, in modo che dietro di lui tutti riuscissero a godersi lo spettacolo.

20. L'empatia per il senzatetto

Durante una serata al bowling con gli amici, Keanu è uscito per fare una telefonata quando ha notato un senzatetto che chiedeva la carità. L'attore ha preso delle banconote dal suo portafoglio e gli ha poi chiesto se era affamato, andandogli ad acquistare un hamburger. La star gli ha quindi portato il suo ordine, sedendosi con lui e facendogli compagnia mentre cenava.