Gli eroi del Natale

2017, Animazione

Gli eroi del Natale: la natività secondo gli animali del presepe

Esordio al lungometraggio per Timothy Reckart, alle prese con "la più grande storia mai raccontata" vista da un'angolazione inedita. In sala dal 30 novembre grazie a Warner Bros Italia.

Gli eroi del Natale: un'immagine del film animato

Negli ultimi anni sia l'industria cinematografica che televisiva hanno puntato, con risultati altalenanti, su reboot, prequel, sequel o adattamenti per il piccolo schermo di opere già note a noi spettatori. Da cult cinematografici alla trasposizione di un'opera letteraria, dall'ampliamento dell'arco narrativo di un personaggio alle origini di una storia della quale conoscevamo solo l'atto finale. Ultimo esempio, in ordine di tempo, l'annuncio da parte di Amazon Studios della decisione di realizzare per il 2020 una serie ispirata a Il signore degli anelli - Il ritorno del re, la saga letteraria scritta da J.R.R. Tolkien già portata al cinema nella fortunata trilogia realizzata da Peter Jackson.

Leggi anche: Il signore degli anelli: Amazon e Warner Bros a lavoro sulla serie tv!

Gli eroi del Natale: un momento del film animato

Sulla scia di quella che ormai è a tutti gli effetti una realtà produttiva radicata la Sony Pictures Animation, dopo il rilancio de I Puffi, ha pensato di raccontare, da una nuova prospettiva, l'episodio più antico e celebre della storia cristiana: la nascita di Gesù. Ecco che allora Gli eroi del Natale si attesta come il film apripista della stagione cinematografica sotto il vischio dedicata ai più piccoli.

"Uno zoccolo alla volta"

Gli eroi del Natale: una scena del film animato

Debutto al lungometraggio per Timothy Reckart, già nominato agli Academy Awards 2013 per il corto Head Over Heels, il film nasce da un'idea di Tom Sheridan trasformata in una sceneggiatura firmata a quattro mani da Carlos Kotkin (Rio 2: Missione Amazzonia) e Simon Moore. Protagonista della pellicola Bo, asino da macina costretto a vivere la sua esistenza in una stalla girando in cerchio tutto il giorno. Gli unici contatti con l'esterno sono un buco nella parete, dal quale spia la vita tra le strade di Nazaret, ed il suo migliore amico, la colomba Dave, con il quale sogna di aggregarsi al corteo reale. Desiderio talmente forte da organizzare una vera e propria evasione grazie all'aiuto dell'anziano padre. Ma la fuga non va come immaginata. Con una zampa ferita l'animale trova rifugio tra le braccia di Maria, fresca sposa del falegname Giuseppe e futura madre del Messia.

Gli eroi del Natale: un momento del film d'animazione

Pensato per un pubblico di giovanissimi, Gli eroi del Natale, unisce parti del racconto tramandato nei secoli a sezioni inventate o edulcorate dalle parentesi più brutali (la strage degli innocenti di Erode Il Grande). Rimane, ovviamente, intatto il pericolo per i due sposi ed il futuro nascituro che mette in moto Bo ed i suoi amici a quattro (o due) zampe. Nonostante l'idea di raccontare una storia così nota da un punto di vista inedito quanto insolito, il risultato, non è sempre all'altezza delle aspettative. Se la colomba Dave ha il compito di vivacizzare i dialoghi grazie ai suoi modi da adorabile spaccone, la sceneggiatura non brilla per audacia. Colpa, probabilmente, del tema che ha trattenuto gli autori dall'azzardare quanto necessario per rendere la visione adatta ad un pubblico trasversale, a differenza delle pellicole Pixar o Disney.

Leggi anche: Pixar: i 15 migliori film dello studio di Lasseter

"Un piccolo gregge"

Gli eroi del Natale: un'immagine del film d'animazione

Sebbene il budget per la realizzazione si aggirasse intorno ai "soli" venti milioni di dollari, la pellicola, non ne risente sotto il profilo dell'animazione in CGI. L'attenzione ai dettagli, insieme ad una regia dinamica compensano lo script che, va detto, ha al suo interno messaggi educativi universali e non circoscritti alla religione cristiana. Su tutti la capacità dei genitori di capire e assecondare la natura dei propri figli, l'importanza di non arrendersi davanti agli ostacoli e l'intelligenza di non seguire il "gregge" quando la nostra strada punta in direzione opposta.

images/2017/11/29/star-pk-19__str_2100_01701070fwadjustv2_.jpg

Impreziosito, nella versione originale, dalle voci di attori, cantanti, comici e personaggi televisivi del calibro di Steven Yeun, Kelly Clarkson, Oprah Winfrey, Aidy Bryant e Christopher Plummer, Gli eroi del Natale, è accompagnato da una colonna sonora che mescola tradizione e modernità. Classici brani natalizi come O Holy Night, Carol of the Bells o What Christmas Means to Me ci vengono, infatti, proposti in sfumature R&B e pop con l'aggiunta di un nuovo inedito di genere di Mariah Carey intitolato "The Star", omonimo del titolo originale del film d'animazione.

Gli eroi del Natale: la natività secondo gli...
Manuela Santacatterina
Redattore
2.0 2.0
Cinecittà World
Cinecittà World

Mostra i vecchi commenti

Gwyneth Paltrow torna a cantare con Glee!
Pixar - Per Lasseter accuse e pausa di riflessione: "Ho commesso degli errori"