Game Night - Indovina chi muore stasera?

2018, Commedia

Game Night: Una serata tra amici folle, divertente e ricca di sorprese

Con uno script brillante e i suoi efficaci personaggi, Game Night è una delle commedie più divertenti e riuscite degli ultimi tempi.

Game Night - Indovina chi muore stasera?: Sharon Horgan in una scena del film

Tutti abbiamo degli amici e frequentiamo, o abbiamo frequentato, con regolarità un gruppo di persone con le quali trascorrere una parte del nostro tempo libero. Tutti conosciamo le dinamiche che si vengono a creare in questi gruppi di amici: le complicità e i bonari sfottò, ma anche le rivalità e gelosie, che diventano il sale di riunioni e incontri basati su rituali e abitudini. Come la serata dedicata ai giochi che fa da sfondo alla nuova commedia di John Francis Daley e Jonathan M. Goldstein, già autori di Come ammazzare il capo... e vivere felici! e Come ti rovino le vacanze, che riuniscono un cast di alto livello per la loro nuova commedia.

Accolto bene in patria, sia dalla critica, che ha dimostrato di apprezzarlo, che dal pubblico, che gli ha permesso di incassare oltre cento milioni di dollari, Game Night - Indovina chi muore stasera? costruisce, infatti, un eterogeneo e irresistibile gruppo di personaggi, avvalendosi delle interpretazioni di Jason Bateman, Rachel McAdams, Kyle Chandler e Jesse Plemons. Ma non si accontenta di questo, immergendoli in un contesto brillante e ricco di sorprese che intrattengono lo spettatore per l'ora e quaranta di durata.

Leggi anche: Avengers: Infinity War e Arrested Development: i Russo svelano la presenza di un easter egg!

Piccole sfide tra amici

Game Night - Indovina chi muore stasera?: Jason Bateman e Rachel McAdams in una scena del film

Fulcro della storia e del gruppo di amici sono Max e Annie, che una sera a settimana ospitano nella propria abitazione la tradizionale serata incentrata sui giochi da tavolo. Una piacevole abitudine che per i due funge anche da distrazione dal loro dibattito interno sull'opportunità o meno di aver figli e diventare una vera e propria famiglia, ma che non manca di scatenare anche le rivalità interne al gruppo di amici, non per ultima quella tra Max e suo fratello Brooks. Proprio per esibire ancora una volta il proprio successo ed infastidire il fratello, quest'ultimo propone di spostare per una volta la Game Night nella sua nuova abitazione.

Quella che propone ai suoi ospiti è una sfida nuova, innovativa ed elettrizzante: uno degli ospiti verrà rapito e gli altri dovranno cercare gli indizi per ritrovarlo e vincere la partita. Così, quando alcune persone fanno irruzione in casa, lottano con Brooks e lo portano via, il gioco ha inizio e tutti gli ospiti si attivano per ritrovarlo, ma le loro indagini li faranno scontrare con una realtà diversa da quello che pensavano.

Un mistero da risolvere

Game Night - Indovina chi muore stasera?: Lamorne Morris in una scena del film

L'intreccio di Game Night è una montagna russa di eventi, disavventure, imprevisti e sorprese di ogni tipo. Unico requisito per goderselo appieno è di lasciarsi andare ai suoi tanti twist e le tante svolte narrative senza pretendere una dose di verosimiglianza e senza badare ad alcuni inevitabili eccessi: il film di Daley e Goldstein ha come scopo principale l'intrattenimento e lo persegue con uno script intelligente nella costruzione e brillante nello sviluppo, sostenuto da una messa in scena curata e vivace, pulita anche nella ricerca di alcune scelte ad effetto nella gestione della camera. Un lavoro che si muove compatto dall'inizio alla fine, con solo alcune soluzioni narrative più prevedibili ed un paio di momenti un po' troppo sdolcinati.

Leggi anche: Nostalgia anni '80: giochi ed eroi tornano al cinema

La forza del gruppo

Game Night - Indovina chi muore stasera?: Billy Magnussen e Sharon Horgan in una scena del film

Oltre che nella ricerca delle continue sorprese e twist, la forza di Game Night risiede nella vivacità e freschezza dei dialoghi, che vanno ad arricchire e completare la definizione dei protagonisti della storia, quel gruppo eterogeneo di personaggi che un cast affiatato riesce ad incarnare. Max ed Annie sono ovviamente i più sfaccettati e complessi, ma le prove di Jason Bateman e Rachel McAdams sono valorizzate dalle spalle efficaci che li accompagnano, pur con personaggi più bidimensionali ma ugualmente riusciti. Tra loro spiccano il più stupido del gruppo, il Ryan di Billy Magnussen irresistibile nella sua surreale idiozia, e il maniacale vicino Gary di un fantastico Jesse Plemons. È nella alchimia di questo ricco cast, nei tempi comici che riescono a trovare e mantenere per l'intero film, che il lavoro dei due autori prende forza e convince. Se state cercando un film di puro e brillante intrattenimento, Game Night è quello che fa per voi ed è una delle commedie più divertenti di questo inizio 2018!

Game Night: Una serata tra amici folle,...
Antonio Cuomo
Redattore
3.5 3.5
Cinecittà World
Cinecittà World

Mostra i vecchi commenti

Da Blade Runner a Matrix: abbiamo visto gadget che voi umani...
Adam Sandler: Il comico che tutti amano odiare