Fantasy Island, la recensione: c’è una nuova isola da sogno in tv

La recensione di Fantasy Island, reboot dell'omonima serie cult dal 24 gennaio su Sky Serie e in streaming su NOW con protagonista Roselyn Sánchez nei panni di Miss Roarke, pronta ad esaudire i desideri degli ospiti dell'isola.

RECENSIONE di 24/01/2022
Fantasyisland2021Series S01 Eps101 2
Fantasy Island: Roselyn Sanchez in una scena

Nell'epoca di remake e revival che stiamo vivendo, non sorprende più di tanto scrivere la recensione di Fantasy Island, reboot dell'omonima serie cult (in italiano intitolata Fantasilandia) che arriva dal 24 gennaio su Sky Serie e in streaming su NOW. Un reboot ma anche sequel, come spesso capita, con Roselyn Sánchez ad ereditare il "pesante" ruolo di Ricardo Montalbán e del suo Mr. Roarke, pronta ad accogliere gli ospiti... insieme a noi spettatori.

Stessa spiaggia, diverso mare

Nel re-immaginare l'isola più famosa della tv (se la batte con quella di Lost) che tra gli anni '70 e '80 creò un paradiso tropicale dove Mr Roarke e il suo fido assistente Tattoo fecero sognare e viaggiare con la fantasia il pubblico al di là dello schermo, questa nuova versione di Fantasy Island parte dalle stesse premesse cercando di attualizzare le storie degli ospiti e dando maggior peso ai suoi protagonisti. È così che l'elemento di eredità che Roselyn Sanchez (ex Devious Maid) prende dal suo imponente predecessore, avviene sia davanti che dietro la macchina da presa. Non solo per la protagonista (le protagoniste, se consideriamo anche la sua assistente) che mantiene una forte anima latina, ma anche per il suo personaggio Miss Roarke, che continua la tradizione di famiglia e ne sente il peso, come se non le fosse permesso vivere una vita normale e pensare a se stessa oltre che ai desideri e alle necessità degli ospiti.

Fantasyisland2021Series S01 Eps106 4
Fantasy Island: una foto di scena della serie

La aiuteranno in questo arduo compito la "nuova arrivata" Ruby Akuda (Kiara Barnes) e il responsabile dei trasporti, nonché tuttofare, dell'isola Javier (John Gabriel Rodriguez), con cui la donna sembra avere dei trascorsi. La serie si muove quindi tra storie episodiche dedicate ai "turisti" e quelle orizzontali dedicate ai tre tenutari dell'isola, che si intersecano attraverso i temi della puntata, cercando di mostrare un ulteriore sviluppo dei tre personaggi principali, raccontando il loro passato che è determinante per il loro futuro, proprio come quello degli ospiti. Tra svolte imprevedibili e colpi di scena magici e suggestivi, Fantasy Island ci accompagna insomma in un sogno settimanale ad occhi aperti, già rinnovato per una seconda stagione dopo il successo riscosso negli Usa. La perfetta serie scacciapensieri che non dimentica di emozionare, coinvolgere e far riflettere.

Fantasy Island, recensione: quando i desideri possono uccidere

Attento a ciò che desideri

Fantasyisland2021Series S01 Eps110 2
Fantasy Island: una scena della serie

L'idea alla base dell'isola magica è senza tempo: ogni desiderio degli ospiti sarà esaudito, sempre. Il fatto è che loro non sanno in che modo, spesso inaspettato e originale, questo avverrà e il percorso che li porterà a una nuova consapevolezza di se stessi. Attraverso le trovate più disparate - anche situazioni alla Quel pazzo venerdì - vengono così affrontate dal serial tematiche importanti, come l'amore, la vita di coppia, la morte, la dipendenza dal cibo, tutte sviscerate con sentimento ed emozione. La serie permette inoltre uno stuolo di guest star - come ad esempio nei primi episodi Dave Annable e Odette Annable, marito e moglie anche nella realtà, o Bellamy Young - a fare capolino di puntata in puntata per arricchire il cast.

Fantasyisland2021Series S01 Eps108
Fantasy Island: una foto di scena

A tirare le fila di questo "teatro della vita umana" è proprio Elena Roarke, di bianco vestita, che fa sembrare quel lavoro il più facile al mondo ma in realtà risente della pesante responsabilità che grava sulle proprie spalle e dell'aver abbandonato qualsiasi ambizione e l'amore della propria vita per dedicarsi totalmente all'isola e ai suoi ospiti. Un'isola che è un personaggio vero e proprio, che pulsa, pensa e decide come esaudire al meglio le fantasie e i desideri dei suoi visitatori. Una location che viene valorizzata al massimo grazie alle riprese dal vivo in esterna: se l'originale Fantasilandia era stato girato tra Hawaii e California, in questo reboot siamo a Portorico, anche se ovviamente la geolocalizzazione fittizia dell'isola rimane avvolta nel mistero e nel misticismo della sua stessa esistenza. Regia e fotografia quindi si pregiano di un set a cielo aperto, della luce che pervade continuamente le riprese e degli abiti bianchi indossati da Elena, Ruby e Javier, a rappresentare quasi dei personaggi ultraterreni che sanno meglio di noi di cosa abbiamo davvero bisogno.

Le 35 serie tv più attese del 2022

Conclusioni

A chiusura della recensione di Fantasy Island possiamo dire che questo reboot trova una seconda vita per una storia in fondo senza tempo, attualizzandola e basandola sui sentimenti e sul carattere profondamente emotivo della vicenda, con una Roselyn Sánchez in forma smagliante e carismatica nei panni della nuova tenutaria dell’isola, cuore pulsante del racconto attraverso trovate originali e spesso inaspettate per accontentare i desideri dei suoi ospiti. E anche quelli degli spettatori.

Movieplayer.it

3.0/5

Voto medio

4.2/5

Perché ci piace

  • Roselyn Sánchez è perfetta nei panni della nuova Miss Roarke.
  • Le guest star episodiche e le loro storie che si congiungono col passato dei tre tenutari dell’isola arricchiscono il cast e il racconto.
  • L’isola vive e respira come un personaggio e le riprese dal vivo accentuano la suggestione della location.

Cosa non va

  • La forte componente “procedurale” degli episodi.
  • La semplicità della storia raccontata.