Dumbo in blu-ray, la recensione: quell'elefantino sembra proprio vero!

La recensione del blu-ray di Dumbo: un ottimo video permette di valorizzare al meglio la regia e gli effetti CGI sull'elefantino. Bene l'audio ma non super, 40 minuti di extra.

RECENSIONE di 17/07/2019
Dumbo 1
Dumbo: Eva Green e Colin Farrell in una scena del film

Forse qualcuno, considerato il calibro e la capacità visionaria di un personaggio come Tim Burton, si aspettava qualcosa di più da Dumbo in versione live-action. Tutta questione di aspettative, comunque, perché i tocchi di magia ci sono, la realizzazione digitale del protagonista è molto efficace per tenerezza ed espressività, e anche i richiami al classico animato funzionano. E anche se forse un po' troppo fiabesco, il film al botteghino ha comunque ottenuto ottimi risultati: motivo in più per recuperarlo anche nel blu-ray appena uscito, di cui vi offriamo la recensione.

In Dumbo, il proprietario del circo Medici (Danny DeVito) offre all'ex star del circo Holt (Colin Farrell) ritornata mutilata dalla guerra, di occuparsi di un cucciolo di elefante dalle orecchie giganti. Sembra lo zimbello di tutti, ma quando i figli di Holt scoprono che l'animale può volare, la famiglia, con l'aiuto della trapezista Colette (Eva Green) lo lancia verso la fama. Dumbo come detto è arrivato in homevideo anche in alta definizione, con il blu-ray targato Walt Disney Studios Home Entertainment.

Dumbo, Tim Burton: "Un film sulla perdita e il potere della diversità"

Dumbo 13
Dumbo: Dumbo in volo

Il video: quello sguardo di Dumbo a cui non si può resistere

Dumbo

Dumbo in blu-ray offre un video che dà il massimo sui meravigliosi costumi e in genere sulle ambientazioni circensi, molto esuberanti cromaticamente e dotate di un buon dettaglio. Ma anche le ambientazioni fra oggetti di scena, le tende del circo o la stalla, offrono una quantità interessante di particolari. Oltre agli incarnati naturali e porosi, un discorso a parte lo merita il Dumbo digitale, che è visibile in tutta la complessità del lavoro con cui è stato realizzato: basta notare le rugosità davvero naturali della sua pelle. Per non parlare di quello sguardo che indubbiamente conquista il cuore. Insomma, sembra proprio vero. Anche in condizioni più scure, il quadro regge in quanto a nitidezza, con solo un paio di occasioni nel quale diventa più piatto e decisamente più morbido. Il croma alterna colori brillanti e saturi ad altri momenti più sobri, mentre la tonalità generale è virata a tinte leggermente calde. Non manca a dire il vero un po' di rumore, più evidente in condizioni di scarsa luminosità.

Dumbo 11
Dumbo: il piccolo Dumbo in una scena del film

L'audio: traccia molto aggressiva, ma i bassi non sono al top

Dumbo 8
Dumbo: Danny DeVito insieme a Colin Farrell in una scena del film

Sul fronte audio, la traccia italiana di Dumbo è offerta in Dolby Digital Plus 7.1 decisamente coinvolgente. Ci sono alcuni momenti sonoramente incisivi, come i voli dell'elefantino, il crollo del tendone, l'incendio finale: ebbene tutte queste situazioni confermano la loro spettacolarità e denotano una buona aggressività sia a livello di energia e notevole precisione da parte dell'asse posteriore, mentre l'impatto del sub, pur significativo e dotato di un certo peso, forse in alcune sequenze non raggiunge le potenzialità della vicenda narrata sullo schermo. I dialoghi sono perfetti e dotati di un buon timbro, mentre la colonna sonora respira con grande spazialità da tutti i diffusori.

Forse l'ambienza dei momenti più tranquilli, avrebbe potuto essere un po' più ricca di effetti cosiddetti leggeri. Ma quella dei bassi non devastanti, è comunque una cosa che abbiamo notato anche nella traccia originale, che pur può vantare un DTS-HD Master Audio 7.1. Una codifica che sulla carta dovrebbe essere nettamente superiore, e invece prevale sulla traccia italiana solo in alcune dettagli di precisione e di pressione generale.

Gli extra: 40 minuti tra approfondimenti e scene eliminate

Dumbo 9
Dumbo: Michael Keaton in una scena del film

E veniamo al pacchetto dedicato agli extra, interessante ma non travolgente, con quasi 40 minuti di contributi. Si parte con Spettacoli del circo (8'), con interviste a cast e troupe che raccontano l'esperienza sul set, filmati dietro le quinte, focus sugli effetti visivi e l'addestramento per le performance degli spettacoli. A seguire L'elefante nella stanza (6'), dedicato al design del perosnaggio, gli effetti CGI e il percorso per portarlo dalla tradizionale animazione al live-action, mentre Costruito per stupire (8') è una featurette dedicata al guardaroba, alla scenografia, ai costumi e ad altri dettagli di produzione. Si prosegue con nove scene eliminate (totale di 8 minuti) e gli Easter Eggs in parata (4') con i riferimenti al film originale di animazione. In chiusura Fare i clown (2') con alcuni divertenti fuoriscena e il video musicale "Baby Mine" (3') eseguito dagli Arcade Fire.

Conclusioni

Il blu-day di Dumbo, come evidenziato nella nostra recensione, permette di godere del film di Tim Burton in tutto il suo splendore, grazie a un video davvero notevole e a un audio molto coinvolgente, anche se forse non proprio di riferimento causa i bassi un po’ troppo frenati. I contenuti speciali sono interessanti ma si limitano a una quarantina di minuti. Ricordiamo che in commercio, oltre al DVD, c’è anche la versione 4K.

Movieplayer.it

4.0/5

Perché ci piace

  • Il video brillante e capace di trasmettere tutta la magia del mondo del circo.
  • La resa video dell’elefantino, davvero perfetta e capace di coinvolgere anche emotivamente.
  • L’aggressività dell’asse posteriore nelle tracce audio.

Cosa non va

  • Ma a proposito di audio, c’è la sensazione che i bassi abbiamo un po’ il freno a mano tirato.
  • Gli extra sono interessanti e di buon livello, ma a livello di quantità si poteva fare di più.