Black Widow: chi sono i nuovi personaggi del film Marvel?

Nel primo trailer di Black Widow, il prossimo film Marvel ad arrivare nelle sale italiane ad aprile 2020, abbiamo intravisto alcuni personaggi nuovi di zecca: scopriamo le loro origini fumettistiche.

APPROFONDIMENTO di 04/12/2019
Black Widow 4
Black Widow: Scarlett Johansson in una scena

Spider-Man: Far from Home ha segnato ufficialmente la conclusione dell'Infinity Saga e ora è venuto il momento di cominciare a guardare al futuro e a quella Fase 5 che inizierà il prossimo aprile con Black Widow, il nuovo film del Marvel Cinematic Universe di cui è appena stato pubblicato il primo teaser trailer. La pellicola diretta da Cate Shortland, che si svolge tra gli eventi di Captain America: Civil War e Avengers: Infinity War, affonderà gli artigli nel passato di Natasha Romanov, la Vedova Nera che Scarlett Johansson interpreta da Iron Man 2.

È una scelta coraggiosa quella di cominciare la Fase 5 con quello che è sostanzialmente un lungo flashback incentrato sull'eroina che si è sacrificata per salvare il mondo in Avengers: Endgame, ma il film in sé e per sé dovrebbe comunque discostarsi dai soliti cinecomic per tingersi più che altro di sfumature spionistiche in puro stile Mission: Impossible. E infatti nessuno dei nuovi personaggi possiede veri e propri super poteri: sebbene interpretati da attori di un certo spessore, gli eroi e i criminali che compariranno in Black Widow sono tutt'altro che famosi, e così abbiamo deciso di presentarveli.

Da Vedova nera a Maggiore (troppo) bianco: Scarlett Johansson, la supereroina che non ti aspetti

Red Guardian

Black Widow 7
Black Widow: David Harbour in una scena

Il Guardiano Rosso è probabilmente il personaggio che ha maggiormente attirato l'attenzione in tutto il teaser trailer, specialmente perché lo interpreta il simpatico David Harbour, attore che ultimamente ha spopolato prima con Stranger Things, in cui veste i panni dello sceriffo Hopper, e poi nel reboot di Hellboy come protagonista. In Black Widow, però, Harbour sarà Alexei Shostakov, praticamente la controparte russa di Captain America. Shostakov esordisce nel 1967 sulle pagine del numero 43 di The Avengers, creato da Roy Thomas e John Buscema.

Black Widow David Harbour O2Uwgna
Black Widow, David Harbour in una scena del primo trailer del film

Nei fumetti, Alexei è il marito di Natasha Romanov, ma anche un ex pilota dell'aviazione sovietica distintosi per le sue prodezze militari durante la Seconda Guerra Mondiale. Ciò lo rende il candidato ideale per un addestramento speciale nel combattimento e nelle tecniche di spionaggio: il KGB finge la sua morte e lo prepara mente e corpo al fatidico scontro con Capitan America. Natasha scopre la verità soltanto molti anni dopo, affrontandolo insieme agli Avengers, ma la loro riunione dura poco dato che il Guardiano Rosso muore assassinato. Alexei non è stato l'unico Guardiano Rosso: altri personaggi hanno assunto questo alias, ma sembra che il film userà lui come base di partenza per poi svilupparsi in modo diverso.

Iron Maiden

Black Widow 6
Black Widow: Scarlett Johansson, David Harbour, Florence Pugh in una scena

Comparsa per la prima volta sul numero 11 della collana Marvel Fanfare, nel 1983, anche Melina Vostokoff era una spia russa, costretta però a vivere costantemente nell'ombra di Vedova Nera che sembrava prendersi tutti i meriti delle loro missioni. Avendola presa letteralmente in odio, Melina ha disertato ed è diventata una mercenaria, un'assassina prezzolata che non dice mai di no a nessun incarico, specie se può nuocere alla Vedova Nera e ai Vendicatori. Sebbene non possieda alcun super potere, Iron Maiden è un'esperta di arti marziali, un'eccellente dissimulatrice e per buona misura indossa una tuta sofisticatissima a prova di proiettile che potenzia anche la sua massa muscolare. Questo, però, nei fumetti. Nel film, Melina sembrerebbe essere un personaggio molto meno antagonistico, e a interpretarla troviamo la bravissima Rachel Weisz, già vincitrice di un Oscar come miglior attrice non protagonista in The Constant Gardener.

Vedova Nera

Black Widow 3
Black Widow: Florence Pugh in una scena

Le Vedove Nere sono le super spie che il KGB addestra nella fantomatica Stanza Rossa che abbiamo intravisto in Avengers: Age of Ultron, quando Natasha soffre le allucinazioni indotte dai poteri di Wanda Maximoff. In seguito, abbiamo scoperto che il durissimo addestramento cui vengono sottoposte queste giovani ragazze implica anche un processo di sterilizzazione che serve a impedire che distrazioni e sentimenti prendano il sopravvento nelle missioni. Questo significa che Natasha non è l'unica Vedova Nera in circolazione e infatti nel teaser trailer la vediamo scontrarsi brevemente con una "sorellina", Yelena Belova. Nei fumetti, questa Vedova Nera ha avuto un rapporto controverso e tormentato con Natasha: è comparsa per la prima volta nel 1999, sulle pagine del numero 5 di Inhumans, e da allora qualche volta ha aiutato gli Avengers, ma più spesso li ha combattuti nei suoi interessi o in quelli della Madre Russia. Nel film, sarà Florence Pugh a interpretarla: l'abbiamo vista in Midsommar - Il villaggio dei dannati, per esempio, e la vedremo nel nuovo adattamento cinematografico di Piccole Donne.

Midsommar, la spiegazione del finale del film: incubo di un giorno di mezza estate

Taskmaster

Black Widow 5
Black Widow: un'immagine del film

Per finire, c'è il villain Taskmaster, uno dei super criminali più amati dai lettori dei fumetti Marvel. Un tempo credevamo che sarebbe stato Brett Dalton a interpretare Taskmaster nella serie Agents of S.H.I.E.L.D., quando il suo personaggio Grant Ward si è rivelato una spia dell'HYDRA, ma poi la serie TV ha preso un'altra direzione. La cosa curiosa è che non sappiamo ancora quale attore si celi dietro la sua maschera a forma di teschio: forse non se la toglierà mai, o forse Cate Shortland ha in cantiere un clamoroso colpo di scena. Al momento sappiamo che il cast comprende anche O-T Fagbenle, il quale dovrebbe interpretare Rick Mason, un vecchio amico di Natasha. In fondo stiamo parlando di un film spionistico in cui i tradimenti e i doppi giochi sono all'ordine del giorno, giusto?

Per quanto riguarda il personaggio in sé e per sé, Taskmaster fa il suo esordio nel 1980, creato da David Michelinie e George Pérez per il numero 195 di The Avengers. All'anagrafe Tony Masters, questo mercenario combatte usando una gran varietà di armi che includono spade, scudi, archi e pugnali. Non sappiamo se il film ricalcherà precisamente i fumetti, ma il Taskmaster che conosciamo noi possiede effettivamente un super potere: grazie a un siero sperimentale, Tony ha potenziato la memoria muscolare e quella procedurale, diventando capace di apprendere e replicare qualunque mossa nel giro di pochi istanti solo guardandola.

Black Widow Etx4Zkz
Black Widow: un primo piano di Scarlett Johansson

Ciò lo rende uno degli avversari più temibili che si possano affrontare, in grado di tenere testa a combattenti del calibro di Capitan America, Daredevil o la stessa Vedova Nera. Questo potere ha tuttavia un prezzo, perché Taskmaster, che è già psicopatico di suo, perde lentamente i propri ricordi ogni volta che assimila nuove informazioni. Se il film scaverà nella personalità di questo antagonista, lo scopriremo soltanto tra qualche mese.