Will Smith e Jada Pinkett Smith: una petizione chiede che non rilascino più interviste

Una petizione su Change.org chiede di impedire a Will Smith e Jada Pinkett di rilasciare interviste; secondo la petizione, certi dettagli non dovrebbero essere di interesse pubblico.

NOTIZIA di 03/12/2021

"Nun me rompe er ca'. Tu m'hai rotto er ca'", il grande Gigi Proietti si sarebbe rivolto a Will Smith in questo modo. Change.org, invece, lancia una petizione per chiedere di impedire al protagonista di Io sono leggenda e a sua moglie Jada Pinkett di rilasciare interviste; secondo la petizione, certi dettagli non dovrebbero essere di pubblico interesse.

Al momento, la petizione contro Will Smith e Jada Pinkett Smith lanciata da Dexter Morales su Change.org lo scorso novembre ha raggiunto 15mila firme. A quanto pare, la petizione si chiama "Povero Will Smith" e allude ai dettagli rivelati dal celebre attore nel corso degli ultimi anni. Per dettagli ci si riferisce a quelli concernenti la vita privata con sua moglie Jada Pinkett.

Ad esempio, recentemente Will Smith ha raccontato un aneddoto di natura sessuale che coinvolge Jada Pinkett e sua nonna. Per non parlare delle rivelazioni fatte dalla donna relativamente al rapporto con August Alsina e Tupac Shakur. Gli utenti che hanno firmato la petizione sottolineano quanto tutto ciò che sanno sulla coppia non derivi dalla loro volontà ma da casuali ritrovamenti online. Ad esempio, un utente ha scritto: "Ho imparato più cose su questa famiglia negli ultimi 3 mesi che nei precedenti 10 anni".

Un altro, invece, ha dichiarato: "Non tutto deve essere di pubblico dominio! Liberateci da loro due". Insomma, Will, un periodo sabbatico dalle interviste non farebbe male!