Will Smith cita Bradley Cooper nel suo discorso: "Così bello che non riesco a concentrarmi"

In occasione del suo discorso ai National Board of Review Awards 2022, Will Smith ha esaltato la crescita artistica e la bellezza di Bradley Cooper.

NOTIZIA di 19/03/2022

Durante i National Board of Review Awards 2022, Will Smith ha esaltato il percorso artistico di Bradley Cooper, arrivando ad "incolpare" la bellezza del collega per il proprio calo di concentrazione durante il discorso.

Il 2022 si sta già rivelando un anno più che positivo per Will Smith. L'attore è stato infatti in grado di vincere numerosi premi ed ottenere prestigiose nomination per la sua interpretazione nel biopic sportivo Una famiglia vincente - King Richard. Mentre stava ritirando il riconoscimento come miglior attore al gala del National Board of Review, organizzato a New York, Will Smith ha dimostrato di non temere di dire cosa pensa, ed ha offerto al suo collega Bradley Cooper una dolce menzione durante il proprio discorso di premiazione.

Come riportato da People, Smith ha tenuto un discorso che è diventato uno dei momenti salienti della cerimonia. L'attore ha iniziato parlando di come sia riuscito a trasformare i suoi sogni in realtà, quindi ha paragonato il suo viaggio al bell'aspetto di Bradley Cooper. "Abbiamo tutti quella cosa in noi. Abbiamo un sogno e, seppur sembri pazzesco, quella diventa la cosa che vuoi fare", ha detto Smith davanti ai presenti. Ha quindi aggiunto: "Guardo Bradley Cooper. Ho visto le foto di lui quando era giovane... non sembrava così! Ma ci è diventato. Ha lasciato che il sogno sbocciasse dentro di lui. Non riesco nemmeno a concentrarmi: è così bello".

Più tardi, nel corso nell'evento, anche Cooper è salito sul palco per premiare le star del film Licorice Pizza, Alana Haim e Cooper Hoffman, per le loro interpretazioni nel film di Paul Thomas Anderson. Ha quindi colto l'occasione per rispondere al commento di Smith sul suo aspetto, dicendo: "Non lo dimenticherò, Will".

L'evento ha anche visto Paul Thomas Anderson trionfare come miglior regista e la co-protagonista di Smith, Aunjanue Ellis, ha vinto il premio come miglior attrice non protagonista. Rachel Zegler ha vinto il premio come miglior attrice per il suo lavoro in West Side Story di Steven Spielberg, mentre Ciarán Hinds ha portato a casa il riconoscimento come miglior attore non protagonista per Belfast. Asghar Farhadi ha vinto per la migliore sceneggiatura originale (Un eroe) e Joel Coen ha vinto per la migliore sceneggiatura non originale per Macbeth, che è stato nominato anche per la fotografia di Bruno Delbonnel.

In Una famiglia vincente - King Richard, Smith ha interpretato il ruolo di Richard Williams, padre e allenatore delle star del tennis Venus e Serena Williams. Data la qualità delle interpretazioni del cast e della trama, non sorprende che il film abbia ottenuto così tanti consensi dalla critica sin dalla sua uscita. Tuttavia, Smith ha ammesso di essere rimasto scioccato dal successo ottenuto dal film. Ha infatti dichiarato: "Penso che la più grande sorpresa sia stata la reazione unanime al film. Ho realizzato film per 30 anni e non c'è mai stato questo tipo di accordo generale sul fatto che si trattasse di un buon film. Ho fatto cose riguardo le quali leggevo recensioni opposte, e pensavo 'Ma hanno guardato lo stesso film?'. Tipo con Alì e con La ricerca della felicità".

Ricordiamo che il film diretto da Reinaldo Marcus Green ha ottenuto anche 6 nomination ai Premi Oscar 2022, tra cui quella per il Miglior film e per il Miglior attore protagonista.