Vittorio Gassman, suo figlio ricorda il giorno della sua morte e "quel gol di Totti"

Quattro anni fa moriva Vittorio Gassman e il figlio Alessandro ricorda quella giornata e del gol di Francesco Totti che per un attimo gli fece dimenticare tutto.

NOTIZIA di 29/06/2020

Vittorio Gassman morì il 29 giugno 2000 e, a vent'anni di distanza della scomparsa del grande attore, suo figlio Alessandro ha ricordato quella giornata anche nei suoi dettagli più insoliti, come il gol di Francesco Totti durante la semifinale degli Europei di calcio in cui l'Italia sconfisse l'Olanda.

Vittorio Gassman Alessandro Gassmann
Vittorio Gassman e suo figlio Alessandro

Di quella giornata Alessandro Gassmann ricorda un episodio che sarebbe piaciuto anche al "Mattatore". Era il giorno della semifinale degli europei di calcio e decisero di seguirla, la nazionale italiana quella sera batté l'Olanda ai rigori, Francesco Totti segnò con il famoso 'cucchiaio'. Un episodio che Alessandro Gassmann ha raccontato allo stesso ex capitano della Roma: "In una delle giornate più brutte della mia vita, per un secondo, mi hai fatto dimenticare quello che stavo vivendo" gli disse.

Vittorio Gassman morì nella notte per un arresto cardiaco, e di quel giorno Alessandro ricorda la chiamata di Diletta - la terza moglie dell'attore - la corsa in motorino a casa del padre, dove stavano il fratello Jacopo ed un'inconsolabile Nadia Cassini: "C'erano Diletta, Jacopo e Nadia Cassini, non so se abitasse nel palazzo, non ho mai approfondito, che piangeva più di Diletta".
Nello stesso articolo Alessandro si è detto fortunato di aver avuto il privilegio di lavorare in più occasioni con suo padre Vittorio. Tra i migliori film di Vittorio Gassman ricordiamo Il Sorpasso, L'armata Brancaleone e C'eravamo tanto amati, giusto per citarne alcuni. Accanto a suo figlio Alessandro invece, Vittorio recitò in Di padre in figlio, I soliti ignoti vent'anni dopo, Quando eravamo repressi e La bomba.