Timothée Chalamet evita la domanda scomoda su Armie Hammer, la sua co-star di Chiamami col tuo nome

Timothée Chalamet ha recentemente evitato di rispondere alla domanda scomoda di un giornalista inerente ad Armie Hammer, la sua co-star di Chiamami col tuo nome.

NOTIZIA di 11/10/2021

Timothée Chalamet e Armie Hammer sono diventati molto intimi durante la realizzazione di Chiamami col tuo nome, il dramma romantico vincitore dell'Oscar diretto da Luca Guadagnino; per questo motivo la rivista Time ha recentemente chiesto a Chalamet di commentare le accuse di stupro che sono state mosse contro Hammer negli ultimi mesi ma l'attore si è rifiutato di rispondere.

Una donna, identificata come Effie, si è fatta avanti lo scorso marzo, durante una conferenza stampa, per accusare Hammer di averla violentata. La donna ha detto che la presunta aggressione sessuale è avvenuta nell'aprile 2017 durante un incontro con Hammer, aggiungendo che l'attore l'ha "picchiata e violentata" sbattendole ripetutamente la testa contro un muro. Effie ha aggiunto che Hammer ha commesso molti altri "atti violenti" contro di lei senza il suo consenso.

Nella nuova storia di copertina di Chalamet, presente nella rivista Time, l'editore Sam Lansky scrive: "Timothée esita quando gli viene chiesto di parlare del suo co-protagonista. 'Capisco perfettamente il motivo per cui me lo stai chiedendo', dice, 'ma è una domanda che necessita una conversazione più ampia e non voglio darti una risposta parziale'".

Chiamami col tuo nome: Armie Hammer e Timothee Chalamet in una foto
Chiamami col tuo nome: Armie Hammer e Timothee Chalamet in una foto

La carriera di Hammer, anche prima delle accuse, era stata messa in discussione a causa di una controversia scoppiata sui social media all'inizio del 2021: alcuni messaggi che descrivono in dettaglio la vita sessuale di Hammer e le sue fantasie sessuali dominanti e cannibalesche sono trapelati online e tutti gli studi cinematografici e le agenzie che collaboravano con l'attore hanno immediatamente rescisso i loro contratti con lui.

Chiamami col tuo nome, Armie Hammer con Timothée Chalamet in una scena.
Chiamami col tuo nome, Armie Hammer con Timothée Chalamet in una scena.

Hammer ha negato l'accusa di stupro attraverso il suo avvocato, Andrew B. Brettler di Lavely & Singer. Una dichiarazione rilasciata a marzo recita: "Fin dal primo giorno, il signor Hammer ha sostenuto che tutte le sue interazioni con Effie sono state completamente consensuali, discusse e concordate in anticipo e reciprocamente partecipative. La ricerca di attenzioni di Effie renderà solo più difficile l'iter delle vere vittime di violenza sessuale che cercano di ottenere la giustizia che meritano".