The Dreamer, Connie Nielsen parla del ruolo di Karen Blixen: "Persi molto peso, ero un'amazzone"

Per Connie Nielsen sono stati necessari sei mesi di dieta affinché la star riuscisse a trasformarsi in Karen Blixen per poterla interpretare in The Dreamer: la nuova mini-serie biografica.

NOTIZIA di 07/04/2022

Connie Nielsen interpreta Karen Blixen nella nuova miniserie intitolata The Dreamer: Becoming Karen Blixen, un dramma danese prodotto dallo streamer Viaplay: l'attrice ha recentemente parlato del peso che ha dovuto perdere al fine di poter interpretare la celebre autrice de La mia Africa.

La Blixen, tornata a Copenaghen dopo ben 17 anni in Kenya era una donna distrutta, magra e fragile, molto lontana dal fisico atletico della Nielsen. "Fisicamente, interpretarla è stata una sfida. Ho dovuto perdere moltissimo peso. Avevo fatto Wonder Woman, uno e due, e Justice League, quindi ero molto robusta e dovevo trasformarmi in questa donna minuta", ha spiegato la Nielsen durante un'intervista dell'Hollywood Reporter. "Dovevo sembrare molto fragile quando in realtà ero, beh, un'amazzone."

A partire dallo scorso febbraio, prima dell'inizio delle riprese di The Dreamer, l'attrice ha iniziato una dieta molto rigorosa: "Facevo un digiuno intermittente di 16 ore ogni giorno e un digiuno completo di 48 ore ogni settimana. L'ho fatto fino alla fine di agosto. Poi, all'incirca dal quinto episodio, ovvero quando Karen si cura e inizia a sentirsi meglio, ho ricominciato a mangiare".

"In un certo senso, la nostra storia è anti-La mia Africa, non che abbiamo qualcosa contro il film, ma molte persone hanno preso quella storia, il suo libro di memorie, come la verità quando in realtà era un'invenzione che Karen ha creato per nascondere se stessa tra le pagine", ha concluso Connie Nielsen. "Faceva parte della sua auto-invenzione come artista, qualcosa che ha creato dopo essere tornata a casa".