Striscia la Notizia, Gerry Scotti e Michelle Hunziker accusati di razzismo verso la popolazione cinese

Dagli Stati Uniti sono arrivate accuse di razzismo per Striscia la Notizia: la pagina Diet_Prada ha incolpato Gerry Scotti e Michelle Hunziker di aver scimmiottato la popolazione cinese.

NOTIZIA di 14/04/2021

Gerry Scotti e Michelle Hunziker al centro di una bufera mediatica e accusati di razzismo verso la popolazione cinese: la pesante accusa per i conduttori di Striscia la Notizia è partita dagli Stati Uniti, dal portale Instagram Diet_Prada.

Il programma di Antonio Ricci è al centro di una polemica che questa volta non è partita dall'Italia ma dall'estero e più precisamente dagli Stati Uniti. A puntare il dito contro Striscia la Notizia è la pagina Instagram Diet_Prada, con 2milioni e 700 mila follower, che ha commentato il modo in cui i due conduttori del programma hanno lanciato un servizio dedicato alla gestione della sede Rai di Pechino. Gerry Scotti e Michelle Hunziker hanno presentato il servizio tirandosi gli occhi con le mani per farli sembrare a mandorla e hanno pronunciato la 'R' di Rai come una 'L', pertanto l'azienda di Viale Mazzini è diventata 'Lai', una comicità che forse faceva ridere trent'anni fa ma che ora ha fatto storcere il naso a tanta gente.
Striscia paga anche la campagna #StopAsianHate in atto negli Stati Uniti contro chi fomenta l'odio contro gli asiatici, vittime di brutali aggressioni per strada.

Diet_Prada ha raccontato in questo modo la puntata di Striscia la notizia: "Lunedì sera nello show televisivo satirico italiano Striscia la Notizia, i conduttori Gerry Scotti e Michelle Hunziker hanno introdotto un segmento sulla sede della RAI a Pechino. Gerry Scotti, un ex membro del Parlamento italiano, e Michelle Hunzigram, un'attrice e modella svizzero-italiana, hanno iniziato prendendo in giro la pronuncia della lettera R dei cinesi, chiamando la rete "LAI" invece di "RAI". I conduttori hanno poi proceduto a tirare gli angoli dei loro occhi verso l'alto alla maniera dei comuni gesti razzisti destinati a caricaturizzare i tratti asiatici. A un certo punto, con gli occhi tirati su, la Hunziker ha usato parole senza senso".

Il post continua descrivendo Mediaset come "una società di mass media di destra di proprietà dell'ex primo ministro Silvio Berlusconi" e ha sottolineato che il nostro Paese "ospita la più grande popolazione di cinesi in tutta Europa, con circa 310.000 cittadini cinesi che costituiscono la terza comunità di cittadini stranieri del paese". Moltissimi follower della pagina hanno commentato il post descrivendo vergognosa la parodia dei conduttori italiani, il post ha ricevuto fino ad ora più di 96mila like e 7mila commenti.