Rupert Grint su JK Rowling: "Non sono necessariamente d'accordo con tutto ciò che dice"

Rupert Grint, l'interprete di Ron Weasley in Harry Potter, ha paragonato JK Rowling a una zia: 'Non sono necessariamente d'accordo con tutto ciò che dice.'

NOTIZIA di 17/01/2022

Rupert Grint, in un articolo recentemente pubblicato sul The Times, ha provato a descrivere il suo complesso rapporto con J.K. Rowling, paragonando l'autrice di Harry Potter ad una zia a cui vuole molto bene e con cui non deve necessariamente andare d'accordo su ogni argomento.

L'attore britannico è una delle star del franchise che hanno criticato la Rowling, nel corso degli ultimi anni, per i suoi commenti ritenuti transfobici. Nel 2020 Grint si è unito ai suoi ex co-protagonisti, Daniel Radcliffe e Emma Watson, per rilasciare la seguente dichiarazione: "Sono fermamente dalla parte della comunità trans e faccio eco ai sentimenti espressi da molti dei miei coetanei. Le donne trans sono donne. Gli uomini trans sono uomini. Tutti dovremmo avere il diritto di vivere con amore e senza giudizio."

"Paragono la Rowling ad una zia. Non sono necessariamente d'accordo con tutto ciò che dice mia zia, ma è pur sempre mia zia. È complicato". Ha dichiarato l'attore, che l'anno scorso ha difeso i suoi commenti espressi in difesa della comunità trans. "Sono estremamente grato per tutto ciò che ha fatto. Penso che sia estremamente talentuosa, e voglio dire, chiaramente, i suoi lavori sono geniali. Ma penso anche che tu possa avere un enorme rispetto per qualcuno e non essere d'accordo con cose del genere".

Rupert Grint, assieme agli altri principali interpreti dei film di Harry Potter, ha recentemente preso parte alla reunion esclusiva relativa al ventesimo anniversario dall'uscita nei cinema di tutto il mondo di Harry Potter e la pietra filosofale, il primo capitolo del celeberrimo franchise.