Nelsan Ellis: il padre rivela la causa della sua morte

La famiglia dell'attore di True Blood ha voluto spiegare quanto accaduto nella speranza che serva come ammonimento per chi affronta gli stessi problemi.

La famiglia dell'attore Nelsan Ellis, interprete di Lafayette Reynolds nella serie True Blood, ha deciso di rivelare le cause della sua morte, avvenuta a soli 39 anni dopo un arresto cardiaco.
La manager Emily Saines, con un comunicato inviato a The Hollywood Reporter, ha spiegato: "Il padre di Nelsan ha coraggiosamente deciso di condividere le circostanze del problema cardiaco. Nelsan ha sofferto di abuso di alcol e droga per anni. Dopo molti periodi trascorsi in rehab, Nelsan ha cercato di disintossicarsi da solo. Secondo suo padre, durante la sua disintossicazione, ha avuto un'infezione al sangue, i reni hanno smesso di funzionare, il suo fegato si è ingrossato, la sua pressione sanguigna è crollata e il suo caro cuore ha corso senza controllo".

Guarda il video: In memoriam: l'ultimo saluto ai personaggi che ci hanno lasciato nel 2016 (VIDEO)

Il comunicato prosegue: "Nella mattina di sabato 8 luglio, dopo 4 giorni al Woodhull Hospital, Nelsan è stato pronunciato morto. Nelsan era un'anima gentile, generosa e cortese. Era un padre, un figlio, un nipote, un fratello, un nipote e un amico grandioso per chi ha avuto la fortuna di conoscerlo. Nelsan si vergognava della sua dipendenza ed è per questo che era riluttante a parlarne durante la sua vita. La sua famiglia, tuttavia, crede che dopo la morte avrebbe voluto che la sua vita servisse come ammonimento, nel tentativo di aiutare gli altri".

Nelsan Ellis: il padre rivela la causa della sua...

Mostra i vecchi commenti

True Blood: l'ultimo saluto a Nelsan Ellis sui social da Joe Manganiello ad Anna Paquin
True Blood: addio a Nelsan Ellis, il Lafayette della serie HBO!