Michael Sheen: una fiaba della buonanotte contro il bullismo e i suicidi tra i giovani

Michael Sheen è uno dei testimonial della campagna di Papyrus contro il bullismo online e per sensibilizzare sui motivi che portano molti ragazzini a suicidarsi.

NOTIZIA di 28/09/2020

Michael Sheen ha partecipato all'iniziativa Bedtime Stories lanciata dall'organizzazione britannica Papyrus per sensibilizzare le persone sui pericoli che potrebbero dover affrontare i bambini e i ragazzi online, come il bullismo, gli haters e i troll, e sul numero tristemente molto elevato di suicidi tra i giovanissimi. L'attore ha infatti dato voce al racconto Annabelle e i Trolls in cui si parla, ovviamente in rima, di quello che può accadere dopo aver condiviso una foto online.

La storia riassume i terribili commenti che possono essere condivisi online e ferire i teenager e i bambini. Annabelle, la protagonista del racconto "letto" da Michael Sheen, pubblica una foto e immediatamente i troll iniziano a criticare negativamente, come Matt che sostiene la ragazzina abbia l'aspetto di un topo. La giovane è infatti attaccata da chi critica il suo fisico, il suo volto o, semplicemente, diffonde odio in modo immotivato.
L'attore sottolinea come questi attacchi alle volte possano essere troppo difficili da gestire e superare da soli, ribadendo che bisogna ricordare ai propri figli che non sono da soli, che il mondo, anche virtuale, può essere crudele, ma che si può sempre bloccare le altre persone e Papyrus può aiutare i ragazzi.

Il testo letto da Michael Sheen, prima che il video ricordi come nel Regno Unito ogni anno oltre 200 ragazzini che ancora frequentano la scuola si tolgono la vita ogni anno, pone quindi una domanda ai genitori: "Cosa leggono i vostri figli prima di andare a dormire?".