Michael Moore annuncia che protesterà contro Donald Trump

Il regista ha dichiarato quali sono i suoi progetti in vista della cerimonia di insediamento alla Casa Bianca del miliardario.

Michael Moore ha confermato che il 20 gennaio, giorno in cui si svolgerà la cerimonia all'insediamento alla Casa Bianca del nuovo presidente Donald Trump, sarà alla guida di una protesta contro il risultato delle elezioni.

Leggi anche: Donald Trump, un Presidente entertainer alla Casa Bianca: le sue apparizioni sullo schermo

Il filmmaker ha sottolineato: "La situazione presume che Trump si insedierà. Se c'è una cosa che ho imparato da queste elezioni è di non dare per scontato nulla che dovrebbe accadere. Se per qualche terribile circostanza Trump si presenterà per giurare il 20 gennaio, sarò lì a guidare la protesta nazionale e non violenta contro l'insediamento di un uomo che nessuno, oltre al collegio elettorale, ha eletto. E farò delle altre azioni come privato cittadino, attività che ora non rivelerò".

Secondo Moore il partito Repubblicano fin dal 21 gennaio rischia di far approvare leggi senza un reale controllo, situazione dalle conseguenze potenzialmente disastrose, e per questo motivo bisogna agire.

Michael Moore annuncia che protesterà contro...

Mostra i vecchi commenti

Donald Trump: Facebook oscura la pagina del documentario di Riccardo Valsecchi
Ethan Hawke su Donald Trump: "Con i fascisti al potere l'arte prospera"