James Cameron: "Il mio Spider-Man è il film più bello che non ho mai fatto!"

Nell'arco di tempo tra Terminator 2 e Titanic, James Cameron ha trascorso svariati anni a tentare di sviluppare un suo film su Spider-Man; secondo il regista, gli esiti sarebbero stati straordinari!

NOTIZIA di 06/12/2021

La storia del cinema ci ha donato numerosi ottimi film incentrati sul personaggio di Spider-Man ma ce ne ha sottratto uno che, a detta del suo autore, sarebbe stato straordinario. James Cameron sostiene che, qualora lo avesse realizzato, il suo progetto mancato su Spider-Man sarebbe stato il suo miglior film.

Come riportato da Screen Crush, James Cameron ha parlato di questo argomento nel libro Tech Noir: The Art of James Cameron. Nel corso degli anni Novanta - in modo particolare tra Terminator 2 e Titanic - la Marvel aveva prodotto un solo film - ovvero Howard il papero - e parlare di supereroi al cinema era davvero "pericoloso" persino per un regista di successo quale Cameron. Il libro contiene numerosi sketch e illustrazioni che il filmmaker realizzò per comprendere meglio l'estetica che avrebbe dovuto innervare il suo progetto.

A proposito della sua visione di Spider-Man, James Cameron ha dichiarato: "Sarebbe stato un personaggio assai differente. Per qualsiasi cosa facessi, chiedevo consiglio a Stan Lee. Non mi muovevo senza il suo consenso. Il mio non era propriamente Spider-Man ma Spider-Kid. Era un nerd, nessuno lo considerava e tutte quelle robe là. Nella mia mente, i suoi superpoteri rappresentano tutto ciò di cui le persone sono dotate senza saperlo... Poi, ovviamente, sarebbe stato anche una metafora sulla pubertà, sulle aspettative della società nei tuoi confronti, suoi cambiamenti cui si va incontro con l'età adulta".

Infine, James Cameron si trova d'accordo con il punto di vista di Sam Raimi sui poteri di Spider-Man: "Anche io avrei considerato le sue ragnatele come patrimonio del cambiamento genetico provocato dal morso di un ragno. Non amo l'idea delle ragnatele tecnologiche". Nonostante ciò, però, il regista sostiene che il suo film sarebbe stato comunque diverso rispetto a quello diretto da Raimi.

James Cameron ha proseguito: "Volevo fare qualcosa di grintoso. I supereroi in generale mi sono sempre sembrati un po' fantasiosi, e volevo fare qualcosa che fosse più sulla falsariga di Terminator e Aliens, che ti facesse entrare subito nella realtà. Così sei in un mondo reale, non sei in una mitica Gotham City. Un ragazzo viene morso da un ragno che gli dona questi poteri. Poi realizza da sé questa tuta che è terribile, e quindi deve migliorarla. Il suo grande problema è quella dannata tuta. Cose del genere. Volevo radicarlo nella realtà e radicarlo nell'esperienza umana universale. Penso che sarebbe stato un film divertente da fare".

Sfortunatamente, Cameron non ne ha mai avuto la possibilità. Negli anni Ottanta, la Marvel aveva venduto i diritti per fare un film su Spider-Man allo studio Cannon Films - che non ha mai realizzato nulla. Quando il marchio è fallito, Cameron ha convinto la Carolco - lo studio dietro Terminator 2 - a comprare i diritti di Spider-Man per lui, ma anche questo brand è andato in bancarotta prima che il regista potesse iniziare la produzione del film.

Cameron ha continuato: "Ho cercato di convincere la Fox a comprarlo, ma a quanto pare la gestione dei diritti era oscura e l'ex presidente Fox non voleva esporsi troppo e dare vita a una battaglia legale. E io ho detto 'Stai scherzando? Questa cosa potrebbe valere, non so, un miliardo di dollari! 10 miliardi di dollari dopo...".

La decisione della Fox di non opzionare i diritti ha segnato la fine dello Spider-Man di James Cameron. Non si è trattata, però, di una totale sconfitta. Da quel momento, infatti, il regista ha realizzato soltanto film basati su proprietà intellettuali sue: "Dopo Titanic ho preso la decisione di fare le mie cose e non lavorare su proprietà altrui. Quindi penso che la mancata realizzazione di Spider-Man sia stata il calcio nel sedere di cui avevo bisogno per andare a fare le mie cose".

Nel frattempo, Spider-Man: No Way Home arriverà nelle sale italiane il 15 dicembre. Siete pronti a immergervi nel mondo del Marvel Cinematic Universe?