James Bond: la reazione di Tom Hardy ai rumors che lo vorrebbero come nuovo 007

La reazione di Tom Hardy alle voci che lo vorrebbero come nuovo James Bond tiene viva la speranza dei fan che sognano di vedere l'attore nei panni di 007.

NOTIZIA di 04/10/2021

Tramite un video condiviso sul web possiamo vedere la reazione di Tom Hardy ai rumors che vanno avanti da un po' di tempo e che lo vorrebbero come nuovo interprete di James Bond al posto di Daniel Craig, che ha invece detto addio al ruolo di 007 con il film No Time to Die.

Quando mancano pochi giorni all'uscita di Venom - La furia di Carnage nelle sale italiane, l'interprete del personaggio Marvel, Tom Hardy, continua a promuovere il rilascio del film che lo vede protagonista. L'attore britannico ha quindi rilasciato un'intervista ad Entertainment Tonight e, oltre a parlare del sequel del film del 2018, ha reagito anche alle voci che circolano ormai da tempo e che lo indicano come prossimo interprete di James Bond sul grande schermo. Al giornalista che gli chiedeva di commentare tali rumors, Hardy ha risposto con un "Non ne so nulla" ed ha sfoggiato un sorriso decisamente imbarazzato, come se non potesse aggiungere altro sull'argomento.

Sempre durante lo stesso junket di Entertainment Tonight, Hardy ha ottenuto la benedizione di Naomie Harris, sua co-protagonista in Venom - La furia di Carnage e co-star di Daniel Craig proprio in un film della saga di James Bond, ovvero Skyfall del 2012. L'attrice sembra pensare che il collega 44enne sarebbe perfetto come 007, ammettendo che era una fan di Hardy ancora prima di lavorare con lui. Discutendo della possibilità che la star di Mad Max: Fury Road diventi il nuovo James Bond, Harris ha dichiarato: "Sarebbe fantastico. È un attore così fenomenale. Sono una sua grande fan e poi, dopo aver lavorato con lui in Venom, lo rispetto ancora di più. È semplicemente incredibile, la fisicità che apporta al ruolo è semplicemente straordinaria. Non ho mai visto niente del genere".

Venom: La furia di Carnage uscirà nelle sale italiane il 14 ottobre. Negli Stati Uniti, invece, il film è stato già distribuito ed ha debuttto al box office con un incasso di 90,1 milioni raccolto in 4.225 sale ed una media per sala di 21.325 dollari. Dopo le prime reazioni positive della critica, il pubblico americano si è riversato in sala offrendo al film diretto da Andy Serkis la miglior apertura dai tempi di Star Wars: L'ascesa di Skywalker.