Jake Gyllenhaal parla di Taylor Swift: "Ogni artista si ispira alle proprie esperienze"

Jake Gyllenhaal ha parlato delle critiche ricevute dai fan di Taylor Swift dopo la pubblicazione della versione estesa di All Too Well.

NOTIZIA di 17/02/2022

Jake Gyllenhaal ha affrontato per la prima volta le notizie di gossip alimentate dalla pubblicazione della versione di 10 minuti della canzone "All Too Well" della sua ex Taylor Swift.
Il brano, e il video che ha accompagnato la sua pubblicazione, sembra infatti essere ispirato alla relazione tra l'attore e la cantante, situazione che ha dato il via a molti gossip e critiche riguardanti il periodo in cui erano una coppia.

Jake Gyllenhaal, intervistato da Esquire, ha ora dichiarato che non ha alcun problema sul fatto che Taylor Swift usi le sue esperienze per comporre le sue canzoni. L'attore ha sottolineato: "Non ha nulla a che fare con me. Si tratta del suo rapporto con i fan, è il suo modo di esperimersi. Gli artisti attingono alle proprie esperienze personali come fonte di ispirazione e non provo alcun risentimento".

Gyllenhaal non è entrato nei dettagli dei messaggi e dei commenti che i fan della cantante gli hanno inviato online, ma ha spiegato che gli artisti dovrebbero assumersi le loro responsabilità in merito e fare quanto possibile per arginare il cyberbullismo da parte dei fan o in qualche modo evitare che in loro nome, vengano compiuti atti di bullismo virtuale.
La situazione, secondo Jake, è complessa: "Lo vediamo nel campo della politica. C'è rabbia e divisione ed è letteralmente qualcosa che minaccia l'esistenza se portato all'estremo. La mia domanda è: questo è il nostro futuro? La rabbia e la divisione sono il nostro futuro? O possiamo migliorarci e sostenere gli altri diffondendo al tempo stesso empatia e civiltà nella conversazione dominante? Quella è la conversazione che dovremmo avere".