Italia, Giorgio Armani risponde alle polemiche sulle divise "Orgoglioso di vestire la Nazionale"

Dopo le polemiche sulle divise dell'Italia per gli europei di calcio è intervenuto Giorgio Armani: lo stilista si è detto orgoglioso di vestire la Nazionale in questo particolare momento.

NOTIZIA di 04/06/2021

L'Italia vestirà Giorgio Armani ai prossimi europei: le divise dello stilista hanno provocato molte polemiche tanto che lo stesso Armani, per spegnere ogni discussione, si è detto "orgoglioso di vestire la nostra Nazionale". La linea è un omaggio a Enzo Bearzot.

L'Italia esordirà ai prossimi campionati europei venerdì 11 giugno e gli azzurri giocheranno contro la Turchia alle 21:00. Nei giorni scorsi la nazionale è stata presentata a Notte Azzurra, lo speciale condotto da Amadeus su Rai Uno. In quell'occasione l'allenatore Roberto Mancini ha ufficializzato l'elenco dei convocati e sono state presentate le magliette ufficiali della Puma e le divise firmate da Giorgio Armani.

La creazione dello stilista piacentino è stata accolta con molto ironia sul web: colletto alla coreana, giacca grigio-azzurrino e pantaloni neri, le divise sono state considerate idonee ad un cooking show, tanto che ha proposito degli azzurri qualcuno ha scritto "I nuovi partecipanti di Masterchef". Il lavoro di Armani in realtà è un omaggio allo stile di Enzo Bearzot, il commissario tecnico che nel 1982 guidò l'Italia alla conquista del campionato del mondo disputato in Spagna.

Alle polemiche e all'ironia ha risposto lo stesso Giorgio Armani che in una nota ha scritto "Sono orgoglioso di vestire la nostra Nazionale in questo momento di ripartenza, e in un campionato così importante Ho lavorato su un'idea di eleganza spontanea e sportiva, dallo spirito autentico. Ho immaginato un abito leggero ma pieno di dignità, come dignitoso e fiero deve essere il nostro spirito in questo momento". Armani e la FIGC due anni fa hanno firmato un contratto grazie al quale lo stilista veste non solo la nazionale maggiore ma anche la femminile e la Under 21.

Gabriele Gravina, presidente delle FIGC, si è detto completamente soddisfatto del lavoro di Armani: "Ringrazio Armani perché è riuscito a disegnare un abito in grado di unire ed esaltare tre caratteristiche fondamentali di questa nazionale così giovane, elegante e determinata. Il suo stile si unisce alla perfezione con l'impronta data agli azzurri dal commissario tecnico Mancini".