Holly e Benji: "Maradona ispirò Oliver Hutton", svela l'autore del manga

Oliver Hutton di Holly e Benji era ispirato a Diego Armando Maradona: la rivelazione è stata fatta da Yōichi Takahashi, l'autore dei manga Capitan Tsubasa da cui è tratto l'anime televisivo.

NOTIZIA di 17/03/2021

Diego Armando Maradona ha ispirato Oliver Hutton, uno dei due protagonisti di Holly e Benji: a rivelarlo è stato Yōichi Takahashi, il creatore del famoso manga Capitan Tsubasa su cui si basa l'anime televisivo Holly e Benji.

Holly e Benjii
Holly e Benjii

Molti lo avevano sospettato ma la conferma è arrivata solo grazie ad un'intervista di Yoichi Takahashi a Revista Libero, media spagnolo che oggi dedica uno speciale monografico a Diego Armando Maradona: l'autore del manga Capitan Tsubasa ha detto che Oliver Hutton, conosciuto come Holly, è ispirato al più grande calciatore che sia mai esistito: "c'è molto di Maradona nella mia opera", ha detto il fumettista giapponese.

Maradonapoli: Maradona durante una partita disputata con la maglia del Napoli
Maradonapoli: Maradona durante una partita disputata con la maglia del Napoli

Holly e Benji è una delle serie più iconiche della storia della televisione, in Italia è arrivata nel 1986, ma era stata prodotta e realizzata nel 1983. L'anime andava in onda il pomeriggio su Italia 1 e fu un successo incredibile, tanto che i 128 episodi che compongono la serie sono stati replicati moltissime volte nel corso degli anni.

Nella pagina Diegopedia di Facebook si legge "Yōichi Takahashi, creatore del famoso cartoon Holly e Benji, ha ammesso che Holly Hutton protagonista della serie era stato ispirato dal più grande di tutti i tempi, Diego Maradona. Takahashi si era innamorato di Diego ai tempi del vittorioso Mondiale giovanile del Diez, nel 1979 proprio in Giappone".

HOLLY HUTTON ERA MARADONA Yōichi Takahashi, creatore del famoso cartoon Holly e Benji, ha ammesso che Holly Hutton...

Pubblicato da DIEGOpedia su Martedì 16 marzo 2021

Yoichi Takahashi ne ha parlato anche con soccer-king.jp: "Era il Mondiale Under 20, nel '79. Non sono mai andato allo stadio, ma lo seguivo, Maradona in Giappone non poteva non avere gli occhi su di sé. Ero un assistente, non avevo ancora debuttato da fumettista. E stavo disegnando la bozza di Captain Tsubasa. Maradona fu il migliore calciatore della competizione, vinse il Mondiale. Non c'erano dubbi, era il più forte di tutti".

Il creatore del più grande giocatore delle anime ha ammesso che Diego Armando Maradona resta unico, inavvicinabile anche dal suo Hutton: "Oliver non avrebbe mai potuto fare un gol di mano. Lo avrebbero fischiato tutti. Maradona, però, poteva. Poteva tutto. Per questo è il più grande".