Harry Potter e la pietra filosofale, Steven Spielberg ha spiegato perché non ha diretto il film

Steven Spielberg ha raccontato di essersi tirato fuori all'ultimo momento dalla corsa alla regia di Harry Potter e la pietra filosofale perché non si sentiva pronto per realizzare il film

NOTIZIA di 30/04/2021

A volte anche al più grande regista americano contemporaneo più capitare di non sentirsi pronto. Come riportato da Showbiz Cheat Sheet, Steven Spielberg ha raccontato di aver rinunciato alla regia di Harry Potter e la pietra filosofale per questo motivo: il creatore di Jurassic Park e di E.T. - L'Extraterrestre non si sentiva pronto!

Steven Spielberg accanto a ET, l'extraterrestre
Steven Spielberg accanto a ET, l'extraterrestre

In occasione di un'intervista con BBC Breakfast del 2012, Steven Spielberg ha dichiarato di aver firmato per curare la regia di Harry Potter e la pietra filosofale e di aver lavorato sul film per diversi mesi. Alla fine, però, Spielberg ha deciso di tirarsi fuori dal progetto perché, evidentemente, il mondo di Hogwarts non faceva per lui: "Non mi sentivo pronto per fare un film per famiglie. Ovviamente, i miei figli mi hanno accusato di essere pazzo. All'epoca, Harry Potter era già un fenomeno editoriale. Quindi, ero consapevole del fatto che il film sarebbe andato benissimo al box-office".

Nonostante questo motivo, Steven Spielberg ha abbandonato la regia di Harry Potter e la pietra filosofale. Il regista ha raccontato: "Non mi occupo di un film perché penso possa rivelarsi fenomenale al box-office. Dirigo film che riescono in qualche modo a toccare la mia anima e la mia sensibilità a tal punto da giustificare il lavoro di due o tre anni". Nel 2001, al posto di dirigere il primo episodio del franchise cinematografico di Harry Potter, Steven Spielberg ha scelto di occuparsi di A.I. - Intelligenza artificiale.

Pochi giorni fa, in occasione della notte degli Oscar 2021, 20th Century Studios ha distribuito il primo teaser trailer di West Side Story, nuovo film diretto da Steven Spielberg nonché nuovo adattamento del musical di Broadway che ha debuttato nel 1957.