Grande Fratello Vip 6, Manuel Bortuzzo rassicura i coinquilini: “là sotto funziona tutto bene”

Durante una conversazione nella casa del Grande Fratello Vip 6, Manuel Bortuzzo si è lasciato andare ad alcune confidenze intime.

NOTIZIA di 22/09/2021

Tempo di confidenze per Manuel Bortuzzo che, ai coinquilini del Grande Fratello Vip 6, ha spiegato che le sue parti intime funzionano ancora: il ragazzo, costretto sulla sedia a rotelle, ha raccontato come ci si sente ad essere paralizzati e, con grande ironia, ha voluto precisare quale organo funziona dalla vita in giù.

Uno dei concorrenti più amati di questa prima parte del Grande Fratello Vip 6 è Manuel Bortuzzo, il ragazzo triestino è ben voluto sia per la sua storia, che non può non suscitare empatia, sia per la sua ironia e la sua bontà, doti ben note a chi già lo conosceva. Manuel è costretto a vivere su una sedia a rotelle dopo che un proiettile lo ha colpito fuori da un pub nel febbraio del 2019. Ieri, chiacchierando con gli altri gieffini, il ragazzo, che prima dell'incidente era considerato una promessa del nuoto, ha spiegato come ci si sente ad essere paralizzati: "La sensibilità non c'è più alle gambe. Non sento niente alle gambe, sono come morte anche se i peli e le unghie dei piedi mi crescono, il sangue scorre. Insomma, là sotto funziona tutto, scusate eh", ci ha tenuto a precisare strappando un sorriso ai suoi coinquilini

Manuel Bortuzzo, che ormai si è perfettamente integrato nel gruppo, e in particolare ha stretto amicizia con Alex Belli e Aldo Montano, è entrato nella casa del Grande Fratello Vip 6 da single, su Twitter già si vocifera di un suo avvicinamento a Lulù Selassié, la ragazza di origini nobili, pronipote di Hailè Selassiè, negus neghesti e ultimo imperatore d'Etiopia dal 1930 al 1974, entrata nel reality con le sorelle Jessica e Clarissa.

Manuel alcuni giorni fa aveva raccontato alcuni momenti della notte che gli ha cambiato la vita, ha rivissuto quegli attimi rivelando che, sapendo che nel pub c'erano stati dei problemi, si era allontanato di circa 500 metri "Io sono andato dall'altra parte della strada a prendere le sigarette ad una macchinetta. Hanno sparato al primo che hanno beccato", ha detto con un pizzico di amarezza, ma com'è nel suo stile, senza cadere nella retorica.