Grande Fratello Vip 6: Katia Ricciarelli e Soleil Sorge rischiano la squalifica per bestemmia?

A poche ore dall'inizio del Grande Fratello Vip 6 due concorrenti sarebbero già a rischio squalifica: una parte del pubblico sostiene che Soleil Sorge e Katia Ricciarelli abbiano bestemmiato.

NOTIZIA di 14/09/2021

Soleil Sorge e Katia Ricciarelli avrebbero bestemmiato al Grande Fratello Vip 6: la notizia si è diffusa oggi sui social, alimentata da chi segue la diretta streaming su Mediaset Extra. Se fosse vero, le due concorrenti sarebbero a rischio squalifica nella puntata di venerdì prossimo ma, da un esame dei filmati, sembra che il rischio sia stato scongiurato.

Nella quinta edizione del Grande Fratello Vip furono ben due i concorrenti ad essere squalificati per aver bestemmiato, il primo fu il giovane Dennis Dosio, il secondo fu l'ex calciatore Stefano Bettarini che, entrato nella puntata del venerdì, fu squalificato in quella del lunedì, un record reso ancora più doloroso dal fatto che il concorrente, in rispetto ai protocolli sanitari del programma, aveva rispettato i 15 giorni di isolamento per poter entrare nel reality.

Oggi il record di Bettarini ha rischiato di essere battuto prima da Soleil Sorge e poi da Katia Ricciarelli. L'ex corteggiatrice di Uomini e Donne, mentre stava discutendo con alcuni dei suoi coinquilini, ha cercato le sigarette, resasi conto di essersi dimenticata qualcosa nella casa ha esclamato "Dio po". Soleil si è fermata ad una sillaba dalla squalifica, invocando qualche divinità del fiume più lungo d'Italia.

Discorso diverso per Katia Ricciarelli, la soprano chiacchierando nella casa si è lasciata sfuggire un "Dio Bono", le stesse parole usate lo scorso anno da Paolo Brosio. Il giornalista all'epoca fu perdonato, la sua esclamazione fu considerato un intercalare toscano, Paolo ricevette quella che, in termini calcistici si può definire un'ammonizione verbale. Possibile che la stessa sorte tocchi alla Ricciarelli e forse anche alla Sorge, venerdì sapremo le risposte, in attesa che gli autori studino i dialoghi al VAR.
Da quest'anno il regolamento è leggermente cambiato, solo la bestemmia porterà alla squalifica immediata, in tutti gli altri casi si valuterà la volontà di offendere.