Giuseppe Gavazzi, morto l’attore del cast de Il Commissario Ricciardi

Giuseppe Gavazzi è morto il 21 marzo 2021; l'attore è apparso in una recente puntata de Il Commissario Ricciardi e l'annuncio è stato dato dal regista della fiction su Facebook e Instagram.

NOTIZIA di 21/03/2021

Giuseppe Gavazzi è morto oggi 21 marzo 2021: l'annuncio è stato dato dal regista Alessandro D'Alatri che lo aveva diretto in un recente episodio de Il Commissario Ricciardi, la fiction basata sulla serie di libri di Maurizio De Giovanni.

Giuseppe Gavazzi era nato a Portici (Napoli), ed era conosciuto soprattutto al pubblico teatrale. L'attore, che da qualche tempo viveva a Sant'Anastasia in provincia di Napoli, aveva iniziato la sua carriera portando sul palcoscenico un testo tratto dalle opere di Jean Paul Sartre, il filosofo esistenzialista francese del '900. La notizia della sua morte è stata data dal regista Alessandro D'Alatri che sui social ha scritto: "Triste notizia. Persona meravigliosa e attore splendido"

Alessandro D'Alatri recentemente aveva diretto Giuseppe Gavazzi nell'episodio Il giorno dei morti, il quarto della fiction Il Commissario Ricciardi basata sulla serie di libri di Maurizio De Giovanni. Gavazzi era il sagrestano Nanni. Intervistato durante le riprese aveva detto: "Nel mio lavoro di attore cerco di calarmi temporaneamente nei panni dei personaggi che devo interpretare, vivendoli con sincerità e rispettandoli. Più che recitare, cioè di fingere, il mio intento è essere". A La Provincia Online aveva parlato molto bene sia del regista che del protagonista della ficion Lino Guanciale, sostenendo che l'attore, nonostante sia uno dei più richiesti del momento, è rimasto con i piedi per terra senza montarsi la testa.

Giuseppe Gavazzi era apparso anche in un'altra fiction ambientata a Napoli: L'amica geniale, la serie basata sui libri di Elena Ferrante, qui aveva recitato come comparsa in ruoli diversi. Al cinema aveva lavorato con Gianni Amelio ne La tenerezza, film ambientato nella Napoli borghese con Renato Carpentieri e Giovanna Mezzogiorno.