Carla Fracci, il ricordo di Kledi Kadiu tra le lacrime: “siamo tutti sconvolti”

Kledi Kadiu è intervenuto a Storie Italiane per ricordare Carla Fracci: il ballerino albanese si è detto sconvolto per la morte dell'ètoile.

NOTIZIA di 27/05/2021

La morte di Carla Fracci ha sconvolto Kledi Kadiu: il ballerino albanese a Storie Italiane ha ricordato tra le lacrime l'ètoile, sottolineando che, nonostante la sua grandezza, al ristornate "si alzava e ballava con i camerieri".

Oggi 27 maggio è morta Carla Fracci, una notizia che ha sconvolto tutta l'Italia, perché Carla Fracci non apparteneva solo al mondo della danza, ma era una donna amata da tutti. Ovviamente le trasmissioni della mattina hanno cambiato la scaletta in corsa, dedicando gran parte della puntata alla notizia, così ha fatto anche Eleonora Daniele a Storie Italiane, dove ha intervistato telefonicamente Kledi Kadiu.

Il ballerino albanese, lanciato da Maria De Filippi, ha parlato di colei che ha sempre considerato come un punto di riferimento, la commozione era tale che Kledi Kadiu non è riuscito a trattenere le lacrime: "Siamo tutti sconvolti. Di Carla posso dire tante cose, era umile, aveva la volontà di portare la danza ai giovani. Ricordo come adesso l'intervista che abbiamo fatto dieci anni fa. Aveva questa voglia di essere ironica, andava in tv nonostante fosse un'étoile, perché aveva una passione per l'arte in generale che andava oltre la sua carriera".

Quando Eleonora Daniele gli ha chiesto di condividere qualche ricordo di Carla Fracci, Kledi ha detto che la star della Scala non ha mai perso l'entusiasmo per la danza "Andavamo al ristorante e lei era la prima ad alzarsi a improvvisare balletti. Tutti rimanevano sorpresi, nel vedere che una come Carla Fracci si metteva a fare animazione, con i camerieri, con noi. Era carina con tutti, era sempre sorridente".

Kledi Kadiu ha voluto condividere il suo dolore anche sui social, in un post su Instagram ha detto addio a Carla Fracci scrivendo: "Ti ricorderemo tutti per l'immensità che ti contraddistingueva sul palcoscenico. La tua aura eterea, la tua passione ed enorme umiltà ci hanno conquistato ed insegnato ad andare oltre gli stereotipi della danza comuni. Ricordo i tuoi occhi lucidi quando mi raccontavi della tua carriera, per te parlare di danza era sempre un'emozione. Oggi mi stringo al dolore di Beppe Menegatti e della vostra famiglia. Ti prometto che ci impegneremo al massimo per commemorarti come meriti all'evento in tuo onore a cui so, avresti tanto voluto partecipare". Il ballerino si riferisce ad uno stage organizzato per la fine di agosto a Cervia al quale avrebbe dovuto partecipare anche Carla Fracci.