Il cavaliere oscuro

2008, Azione

Il British Film Institute non finanzierà più film con villain dal volto sfigurato

Il British Film Institute ha aderito a una campagna per proteggere le persone con cicatrici e anomalie facciali e non finanzierà più film con villain sfigurati.

Il British Film Institute si è alleato co la campagna #IAmNotYourVillain e ha dichiarato che non supporterà economicamente film con villain dal volto sfigurato. Le cicatrici sono un segno caratteristico di molti popolari villain, basti pensare al Joker o a Freddy Krueger, ma una recente campagna inglese ritiene che questa scelta sia uno stigma per chi ha ferite e cicatrici e potrebbe essere facilmente assimilato a una persona cattiva.

Per combattere questa associazione di idee errata, il BFI ha deciso di non finanziare più questo tipo di film. Di recente i fondi del BFI sono andati a allo zombie drama La ragazza che sapeva troppo, al crime film Codice criminale e al romance La terra di Dio. Dato il tipo di film che solitamente il BFI finanzia, la decisione di non supportare film con villain dal volto sfigurato da cicatrici non dovrebbe creare grossi problemi, di solito questi villain li troviamo nei film di James Bond, nei blockbusters e nei cinecomic, film a budget altissimo, ma questa notizia ha valore come gesto simbolico.

L'associazione Changing Faces è stata fondata dal Dottor James Partridge nel 1992 e si occupa di sostenere i bambini e gli adulti che hanno dovuto subire ferite o hanno visto il proprio volto cambiare a seguito di malattie e incidenti. L'associazione ha lanciato la campagna "I Am Not Your Villain" a loro difesa e ha subito trovato il sostegno del BFI che in un comunicato dichiara:

"I film hanno un'importante influenza sulla società, ci aiutano a vedere il mondo in modo diverso, arricchiscono le nostre vite e possono fornire un contributo essenziale alla nostra esistenza. I film sono anche una catalisi del cambiamento e questo è il motivo per cui ci impegnano a non rappresentare in modo negativo persone che hanno volti differenti dal comune per via di cicatrici o anomalie nei film che finanziamo. E' stupefacente pensare che questi film hanno usato differenze visibili come metafora di malvagità così spesso e per così tanto tempo. E' giunto il momento di cambiare."

Continua a seguirci su Facebook, Twitter, Instagram, Youtube, Google+ e Telegram per aggiornamenti, notizie, e curiosità su film e serie TV!

Il British Film Institute non finanzierà più film...
Cinecittà World
Cinecittà World

Mostra i vecchi commenti

È tutto un trucco: da Johnny Depp a Christian Bale, quando le star si imbruttiscono sul set
Joker: il trucco del villain, a sorpresa, ispirato a una scena de Il cavaliere oscuro