Facebook

Bones and All: Luca Guadagnino ha chiesto aiuto a un patologo per le scene di cannibalismo

Luca Guadagnino, per realizzare al meglio alcune scene all'interno del film Bones and All, ha richiesto l'aiuto di un patologo.

Bones and All: Luca Guadagnino ha chiesto aiuto a un patologo per le scene di cannibalismo

Nel corso delle riprese di Bones and All, Luca Guadagnino ha chiesto alcuni suggerimenti a un patologo per le scene di cannibalismo. Questa una delle ultime dichiarazioni del regista che ha realizzato l'adattamento cinematografico dell'omonimo romanzo, Fino all'osso, di Camille DeAngelis.

Bones and All racconta la storia del primo amore tra Maren e Lee. La pellicola mostra il viaggio on the road intrapreso dai due giovani attraverso il Midwest degli anni '80 mentre entrambi cercano di trovare il loro posto nel mondo.

Bones And All 2
Bones and All: Taylor Russell e Timothée Chalamet in una foto del film

Fernanda Perez, responsabile del trucco del film, ha dichiarato, in una recente intervista rilasciata a GQ, che Luca Guadagnino ha cercato di rendere le scene di cannibalismo il più reali possibili, andando al di là dell'aspetto visivo. I realizzatori si sono consultati con un patologo prima della produzione per capire come funziona il cannibalismo in termini pratici. "Luca è molto preciso. Abbiamo contattato un patologo perché volevamo sapere come ci si sente a mangiare una persona e abbiamo scoperto che non è così facile mangiare una persona".

Guadagnino voleva che il film rappresentasse in modo realistico com'è per due giovani adulti, Maren (Taylor Russell) e Lee (Timothée Chalamet), mangiare carne umana. Tra le sfide più impegnative, le protesi utilizzate per creare repliche di tutto il corpo delle vittime o strati di grasso e il tessuto artificiale realizzato in silicone.

Bones and All, Luca Guadagnino: "Per la mia storia d'amore cannibale non ho pensato ad Armie Hammer"

"Per noi era importante ricreare tutti i diversi strati della pelle, lo strato adiposo, il muscolo, il tendine. Questa è stata la nostra sfida", ha dichiarato il responsabile delle protesi Jason Hamer.

In merito al silicone che i due protagonisti dovevano "rosicchiare" per le scene più impegnative del film, "è rubato all'industria dentale, quindi è sicuro per la bocca", ha proseguito Hamer. Gli attori si sono anche esercitati su spugne imbevute di sangue finto per sentire la carne umana.

Bones and All, per Vision Distribution, esce nelle sale il 23 novembre.