Bohemian Rhapsody, Bryan Fuller accusa la Fox di aver omesso omosessualità e AIDS nel trailer!

Il lungometraggio biografico dedicato al leader dei Queen arriverà sugli schermi americani dal 2 novembre.

Nella giornata di ieri, la 20th Century Fox ha diffuso il primo trailer ufficiale del film Bohemian Rhapsody , con protagonista Rami Malek nella parte di Freddie Mercury. La regia è stata affidata a Dexter Fletcher, mentre la sceneggiatura è di Anthony McCarten. Un altro sceneggiatore però non ha apprezzato molto il trailer. Bryan Fuller (Star Trek: Discovery) ha infatti accusato la 20th Century Fox di aver fatto un hetero-washing della storia di Freddy:

"Qualcun altro è infastidito dal fatto che nel trailer di Bohemian Rapsody, la gay/bisex superstar Freddy Mercury flirti con una donna ma non si veda mai la sua passione per gli uomini?"

Nel trailer si vede Lucy Boynton fissare a lungo Rami Malek nei panni di Mercury per poi lanciarsi nelle sue braccia. L'attrice interpreta Mary Austin, da alcuni definita la musa del leader dei Queen. In seguito Fuller ha citato direttamente la 20th Century Fox in un tweet, rimanendo incredulo per la scelta di parole sul canale YouTube ufficiale, dove non si parla mai di AIDS:

"Cara 20th Century Fox... Sì, era una malattia mortale, ma nello specifico era AIDS. Presa dopo sesso gay con uomini. Potete fare di meglio."

Nel cast del progetto che seguirà l'ascesa verso il successo dell'artista, lo stile di vita all'insegna degli eccessi e la malattia è in arrivo nei cinema il 2 novembre, ci saranno anche Aidan Gillen, Tom Hollander, Ben Hardy, Gwilym Lee, Joseph Mazzello, Allen Leech, e Aaron McCusker.

Continua a seguirci su Facebook, Twitter, Instagram, Youtube, Google+ e Telegram per aggiornamenti, notizie, e curiosità su film e serie TV!

Bohemian Rhapsody, Bryan Fuller accusa la Fox di...
Cinecittà World
Cinecittà World

Mostra i vecchi commenti

Bohemian Rhapsody: Rami Malek nella scena del Live Aid (VIDEO)
Chiamami col tuo nome, Guadagnino pensa al sequel: "Parlerò di AIDS e diritti gay"