Black Mirror: un editore fa causa a Netflix per Bandersnatch

Per Black Mirror: Bandersnatch, Netflix subirà un processo a causa dell'accusa di utilizzo improprio del marchio Choose Your Own Adventure.

NOTIZIA di 13/02/2020

Un giudice federale ha dichiarato che il Primo Emendamento non potrà proteggere Netflix da una causa processuale intentata per via di Black Mirror: Bandersnatch dal proprietario del marchio Choose Your Own Adventure, per un presunto utilizzo improprio.

Chooseco LLC, editore di libri per bambini, ha presentato denuncia nel gennaio 2019. Secondo il querelante, il primo utilizzo del marchio risale agli anni '80, vendendo più di 265 milioni di copie dei libri Choose Your Own Adventure. 20th Century Fox detiene opzioni per le versioni cinematografiche e Chooseco sostiene che Netflix ha perseguito attivamente una licenza e ha creato Bandersnatch, che consente al pubblico di selezionare la direzione della trama.

Black Mirror Bandersnatch 14
Black Mirror: Bandersnatch, Fionn Whitehead in una scena

Con la richiesta di danni che ammonta a 25 milioni di dollari, Chooseco LLC sostiene che gli spettatori di Black Mirror: Bandersnatch sono stati confusi riguardo l'associazione con il famoso marchio, in particolare a causa del marketing intorno allo show e ad una scena in cui il personaggio principale - uno sviluppatore di videogiochi - si rivolge a suo padre dicendo che il lavoro che sta svolgendo si basa sul libro Choose Your Own Adventure.

Netflix ha fatto appello al Primo Emendamento, dichiarando che in base ad un particolare test di bilanciamento, a meno che un'opera non abbia rilevanza artistica, l'uso di un marchio dev'essere fuorviante per poter ricorrere alle vie legali. Tuttavia il giudice sostiene che l'uso del marchio ha rilevanza artistica:"Il protagonista di Bandersnatch tenta di convertire il libro di finzione in un videogioco, ponendo il libro al centro della trama del film. Netflix ha usato il marchio Chooseco LLC per descrivere la struttura narrativa condivisa dal libro, dal videogioco e dal film stesso. Inoltre, Netflix intendeva che questa struttura narrativa commentasse l'influenza crescente che la tecnologia ha nella vita moderna".

Il giudice sostiene in aggiunta:"Chooseco ha sufficientemente sostenuto che i consumatori associano il suo marchio a libri interattivi e che il marchio copre altre forme di media interattivi, compresi i film. Il protagonista di Bandersnatch ha dichiarato esplicitamente che il libro fittizio al centro della trama del film era un libro Choose Your Own Adventure. Inoltre il libro, il film e il videogioco utilizzano lo stesso tipo d'interattività dei prodotti Chooseco. La somiglianza aumenta il rischio di confusione per i consumatori".