Amedeo Goria e Vera Miales derubati in autogrill da due finti poliziotti

Notte da incubo per Amedeo Goria e Vera Miales: sono stati derubati all' autogrill da due malviventi che si sono finti poliziotti.

NOTIZIA di 28/08/2021

Poco dopo aver superato il confine con la Francia, Amedeo Goria e Vera Miales sono stati derubati da due malviventi che si sono finti poliziotti: il giornalista e la sua compagna si erano fermati per riposare in un un'area riservata ai camion non distante da un autogrill. Goria lo ha rivelato nel corso di un'intervista alla trasmissione radiofonica Trends & Celebrities su Rtl 102.5.

Iniziare una vacanza con una rapina non è certo un buon viatico, lo hanno sperimentato sulla propria pelle Amedeo Goria e la sua giovane compagna Vera Miales, 36 anni, modella e influencer originaria della Moldavia. Il giornalista sportivo, ex marito di Maria Teresa Ruta, ha raccontato che quest'anno hanno scelto di passare le vacanze in Costa Azzurra, pochi giorni di relax per ricaricare le pile in vista dell'inverno.

Amedeo, che secondo alcuni rumors, non confermati, potrebbe essere nel cast del Grande Fratello Vip 6, dopo aver passato il confine con la Francia ha deciso di fermarsi per riposarsi un poco, la stanchezza si stava facendo sentire e l'ex co-conduttore della Domenica Sportiva ha preferito fare una piccola sosta per evitare spiacevoli inconvenienti mentre era al volante. Ironia della sorte ha voluto che proprio questa decisione lo abbia portato a vivere la brutta esperienza che ha raccontato ai microfoni di Rtl 102.5.

Poco dopo aver sostato qualcuno ha bussato al finestrino dal lato del passeggero dicendo "Police". A quel punto Amedeo Goria non sapeva cosa fare: "Mi sono svegliato e per un attimo ho pensato di suonare il clacson e inserire la prima, sperando di destare gli altri camionisti, ma non sapevo se si trattasse veramente di poliziotti". Amedeo e la compagna hanno abbassato i finestrini ed i finti poliziotti gli hanno chiesto i documenti, quando Vera Miales ha preso la borsa uno dei due malviventi gliel'ha strappata di mano ed è fuggito insieme al complice.

Il bottino della rapina consiste in un cellulare, circa 100 euro in contanti, documenti e carte di credito. Amedeo quando ha provato a mettere in moto per rincorrerli si è accorto che, prima di rapinarli, i finti poliziotti gli avevano bucato una ruota. "Oltre al danno e agli oggetti sottratti, ci si sente violati. Anche solo il pensiero di dover recuperare tutti quei documenti ci ha rovinato la vacanza. Siamo tornati dopo 6 giorni", ha detto l'ex cronista della RAI.