Alta Fedeltà, John Cusack contro il remake TV: "Senza Nick Hornby farà schifo"

Il film, diretto da Stephen Frears nel 2000, ha regalato una nomination al Golden Globes per l'attore americano.

Negli ultimi anni, reboot e remake sono all'ordine del giorno. Spesso osteggiati dai fan delle opere originali, altrettanto spesso riescono a fare piuttosto bene, visto che Hollywood continua a sfornarne. Anche Alta Fedeltà, film culto del 2000 di Stephen Frears, sta per subire il trattamento del remake televisivo, ma non tutto il cast è molto d'accordo.

Il film portava in scena Rob Gordon, il proprietario di un fallimentare negozio di dischi di Chicago, il Championnship Vinyl, dove l'uomo trascorre le sue giornate in compagnia dei suoi dipendenti Dick e Barry, senza che succeda mai nulla di nuovo... finché un giorno la convivente, Laura, decide di lasciarlo. Il protagonista John Cusack ha avuto modo di avere un'anteprima del remake e non è sembrato troppo entusiasta del risultato, arrivando a dichiarare che senza l'intervento di Nick Hornby la serie non sarà di grande qualità:

"La parte femminile sembra buona / il resto non molto - ma essendo il libro di Nick spero che per lo meno verrà coinvolto, altrimenti sarà uno schifo."

Il progetto, scritto dalle stesse menti dietro Ugly Betty, sarà realizzato per il servizio streaming Disney di prossima uscita e avrà come protagonista una donna, invece che un nuovo Rob Gordon.

Continua a seguirci su Facebook, Twitter, Instagram, Youtube, Google+ e Telegram per aggiornamenti, notizie, e curiosità su film e serie TV!

Alta Fedeltà, John Cusack contro il remake TV:...
Cinecittà World
Cinecittà World

Mostra i vecchi commenti

Alta (in)fedeltà: Nick Horby dai romanzi al cinema
Perché lo avete (ri)fatto? – I 15 peggiori remake della storia del cinema