Alita, il progetto di James Cameron che fu affidato a Robert Rodriguez

Robert Rodriguez ha raccontato il processo che lo ha portato a dirigere Alita - angelo della battaglia e a prendere il posto di James Cameron; tutta questione di tempistiche.

NOTIZIA di 06/01/2022

Alita - angelo della battaglia segna la prima collaborazione professionale tra James Cameron e Robert Rodriguez. Si tratta di un film che il regista di Spy Kids ha diretto soltanto a causa degli impegni lavorativi dell'autore di Titanic, impegnato sul set dei sequel di Avatar.

Alita Angelo Della Battaglia 18
Alita - Angelo della battaglia: un primo piano di Rosa Salazar

Nel corso di un'intervista con Empire, Robert Rodriguez ha raccontato le contingenze che lo hanno coinvolto nel processo produttivo di Alita - Angelo della battaglia. Il regista si è approcciato a James Cameron soltanto perché lo sapeva impegnato a girare i sequel di Avatar. L'autore di Spy Kids ha rivelato: "Una cosa del genere non sarebbe nemmeno dovuta accadere perché persone come Quentin Tarantino e Jim Cameron non scrivono per altri registi. Quando Avatar si è trasformato nel più grande successo di tutti i tempi, Jim mi ha detto che avrebbe speso il resto della sua carriera su questo franchise!".

Robert Rodriguez ha proseguito: "Così, gli ho chiesto cosa sarebbe accaduto ad Alita, dal momento che io sono un grande fan! E lui mi ha risposto: 'Non penso che lo farò mai! Però, magari, puoi dare un'occhiata alla sceneggiatura e migliorarla un po'!'. Così l'ho portata a casa e ho provato a tagliare una trentina di pagine. Avevamo un accordo!".

Infine, Rodriguez ha chiosato: "Ogni qualvolta avessi un dubbio, avrei potuto telefonargli o inviargli una mail. Lui mi avrebbe risposto fornendo una spiegazione dettagliata ai miei interrogativi. Jim si è divertito tantissimo a fare il produttore di questo progetto. Si tratta di una persona estremamente intelligente e, per me, è stato lo stage più bello e utile di tutti i tempi!".