Il sapore della ciliegia 1997

N/D
4.1/5
La locandina di Il sapore della ciliegia

Il sapore della ciliegia è un film di genere Drammatico del 1997 diretto da Abbas Kiarostami con Homayon Ershadi e Abdolrahman Bagheri. Durata: 95 min. Paese di produzione: Francia, Iran.

Titolo originale
Ta'm e guilass
Data di uscita
10 Ottobre 1997 (Italia)
26 Novembre 1997 (Francia)
Genere
Drammatico
Anno
1997
Regia
Abbas Kiarostami
Attori
Homayon Ershadi, Abdolrahman Bagheri, Afshin Khorshid Bakhtiari, Safar Ali Moradi, Mir Hossein Noori
Paese
Francia, Iran
Durata
95 Min

Trama

La trama di Il sapore della ciliegia (1997). Un'automobile bianca attraversa un paesaggio di periferia urbana fatto di colline polverose. Al volante c'è un uomo sui cinquant'anni, il signor Badii, che ha deciso di uccidersi e sta cercando qualcuno disponibile a coprire di terra la tomba che si è scavato, o a riaccompagnarlo a casa, nell'ipotesi di un ripensamento.

Cast

Homayon Ershadi Homayon Ershadi Badii
Abdolrahman Bagheri Abdolrahman Bagheri Bagheri
Afshin Khorshid Bakhtiari Afshin Khorshid Bakhtiari Spazzino
Safar Ali Moradi Safar Ali Moradi Soldato
Mir Hossein Noori Mir Hossein Noori Studente

Vai al cast completo di Il sapore della ciliegia

Curiosità e frasi celebri

Tutte le curiosità su Il sapore della ciliegia e le frasi celebri: ecco le cose curiose che potrebbero esser sfuggite allo spettatore.

Date di uscita e riprese - Il sapore della ciliegia è arrivato per la prima volta nelle sale italiane il 10 Ottobre 1997; la data di uscita originale è: 26 Novembre 1997 (Francia).
Le riprese del film si sono svolte in Iran.

Ecco alcune delle location in cui è stato girato il film:

Tehran, Iran

Ispirata da Kiarostami, Panahi e Makhmalbaf - Per il suo Habibi rasak kharban, la regista Susan Youssef ha dichiarato di essersi ispirata a tre importanti lavori del cinema mediorientale: "Ho preso in prestito elementi del cinema del Medio Orente, e in particolare dell'Iran. Habibi è stato influenzato da Il sapore della ciliegia di Abbas Kiarostami, sperimenta con l'uso di
scene con un ritmo lento, preferisce le immagini a favore del dialogo e presenta il personaggio di Layla come una donna sull'orlo di un cambiamento. Inoltre ho utilizzato degli elementi ritrovati ne Il palloncino bianco di Jafar Panahi, quali l'uso di inquadrature simmetriche, una colonna sonora prevalentemente diegetica e una cinematografia che non distrae dalla storia in sé. Infine la scelta di concentrarmi su un personaggio femminile forte durante un viaggio solitario, in una storia che combina la realtà con eventi che sembrano soprannaturali, e un'alternanza tra campi lunghi e primi piani rispecchiano Viaggio a Kandahar di Mohsen Makhmalbaf."

Accoglienza

Attualmente Il sapore della ciliegia ha ricevuto la seguente accoglienza dal pubblico:

BOX OFFICE

Incassi in USA
311.873 $

Box-office Il sapore della ciliegia (1997)

Premi e nomination

I premi vinti da Il sapore della ciliegia e le nomination:

Cannes Film Festival (1997)
1 nomination, 1 premio vinto

Altri 1 premi

Critica

Il sapore della ciliegia è stato accolto dalla critica nel seguente modo: sull'aggregatore di recensioni Rotten Tomatoes il film ha ottenuto un punteggio medio del 84% sul 100%, su Metacritic ha invece ottenuto un voto di 80 su 100 mentre su Imdb il pubblico lo ha votato con 7.8 su 10

Immagini e foto

Vai alla galleria completa

Home Video

dvd

Il sapore della ciliegia
2017 - 01 Distribution
Contiene 1 Ora e 35 Minuti di contenuti su 1 Disco.

Tutti gli home video

News e articoli

  • Il cinema di Abbas Kiarostami: fra realismo e finzione, alla ricerca della poesia

    Il cinema di Abbas Kiarostami: fra realismo e finzione, alla ricerca della poesia

    Quasi trent'anni fa, grazie ad Abbas Kiarostami, il pubblico iniziava a scoprire l'emozione e la bellezza del cinema iraniano: da Dov'è la casa del mio amico? a Close Up, da Sotto gli ulivi a Il sapore della ciliegia, fino al recente Copia conforme, ecco come Kiarostami ha modellato un proprio linguaggio cinematografico, diventando uno dei più apprezzati registi al mondo.

  • 25 anni di Palme d’Oro: parte 1, Lynch, Soderbergh e Tarantino

    25 anni di Palme d’Oro: parte 1, Lynch, Soderbergh e Tarantino

    In occasione del debutto nelle sale de Il regno d'inverno - Winter Sleep, premiato come miglior film a Cannes 2014, ripercorriamo gli ultimi 25 anni del Festival francese attraverso i titoli che hanno conquistato la Palma d'Oro, fra cult assoluti, classici del cinema d'autore e perle da riscoprire.