Custodes Bestiae 2004

N/D
3.5/5
La locandina di Custodes Bestiae

Custodes Bestiae è un film di genere Horror, Thriller del 2004 diretto da Lorenzo Bianchini con Massimiliano Pividore e Alex Nazzi. Durata: 90 min. Distribuito in Italia da C.E.C. Paese di produzione: Italia.

Data di uscita
19 Marzo 2004 (Italia)
Genere
Horror , Thriller
Anno
2004
Regia
Lorenzo Bianchini
Attori
Massimiliano Pividore, Alex Nazzi, Giorgio Merlino, Gianni Nistri, Nevio Ferraro, Edo Basso
Paese
Italia
Durata
90 Min
Distribuzione
C.E.C

Trama

La trama di Custodes Bestiae (2004). Un professore universitario e un giornalista devono scoprire un segreto che risale ai tempi dell'Inquisizione e che potrebbe essere la causa della morte di alcune persone. Il professore pensa di aver trovato il bandolo della matassa in un antico documento, in tre vecchie fotografie e in un affresco prima restaurato e poi danneggiato. Ma il giornalista non si lascia convincere e preferisce fare le ricerche a suo modo...

Cast

Massimiliano Pividore
Alex Nazzi
Giorgio Merlino
Gianni Nistri
Nevio Ferraro
Edo Basso

Vai al cast completo di Custodes Bestiae

Curiosità e frasi celebri

Tutte le curiosità su Custodes Bestiae e le frasi celebri: ecco le cose curiose che potrebbero esser sfuggite allo spettatore.

Date di uscita e riprese - Custodes Bestiae è arrivato per la prima volta nelle sale italiane il 19 Marzo 2004 (C.E.C).
Le riprese del film si sono svolte in Italia.

Ecco alcune delle location in cui è stato girato il film:

Udine, Italia

Accoglienza

Attualmente Custodes Bestiae ha ricevuto la seguente accoglienza dal pubblico:

Critica

Custodes Bestiae è stato accolto dalla critica nel seguente modo: su Imdb il pubblico lo ha votato con 6.3 su 10

Immagini e foto

Vai alla galleria completa

Home Video

dvd

Custodes Bestiae
2006 - Ripley's Home Video
Contiene 1 Ora e 30 Minuti di contenuti su 1 Disco.

Tutti gli home video

News e articoli

  • Friuli, terra di horror

    Friuli, terra di horror

    Arriva in DVD dal 15 luglio Custodes Bestie, di Lorenzo Bianchini, grazie a C.E.C./Centro Espressioni Cinematografiche e RIPLEY'S Home Video