Solo per amore

2015 - ....

Solo per Amore - Destini Incrociati: torna su Canale 5 il melò-thriller con Antonia Liskova

Dopo una prima stagione di ottimi ascolti torna, a partire da stasera 11 maggio, su Canale 5 la fiction Solo per Amore.

Kaspar Capparoni in Solo per amore 2

Dopo che l'ultima puntata della prima stagione di Solo per amore si è chiusa con un record di ascolti di 4 milioni di telespettatori, Canale 5 ha deciso di continuare a raccontare le avventure di Elena (Antonia Liskova) che, a due anni dalla fine della sua lotta per ottenere la tanto agognata felicità per se stessa e la sua famiglia, sarà di nuovo alle prese con intrighi e misteri che le sconvolgeranno l'esistenza. Il secondo atto della fiction, prodotta da Endemol Shine Italy, partirà stasera 11 maggio in prima serata e sarà composta da 10 episodi la cui regia è stata affidata a Raffaele Mertes e Daniele Falleri.

Leggi anche: Boris: 5 cose che ci ha insegnato sulla TV, sul cinema e sull'Italia

Un nuovo colpo di scena

La seconda stagione di Solo per amore inizierà con un enorme colpo di scena che farà da incipit della nuova sfida che la protagonista dovrà affrontare dei successivi episodi della fiction. Sarà proprio nella prima puntata, infatti, che la coraggiosa Elena dovrà reagire alla terribile notizia che suo marito Pietro (Massimo Poggio) è morto in un incidente aereo, probabilmente doloso, durante un viaggio di cui lei era all'oscuro e al quale partecipava anche la giornalista Vittoria Boschi (Barbara Livi). Durante le ricerche che la porteranno a scoprire dove fosse diretto il suo Pietro, Elena farà la conoscenza di Andrea Fiore (Roberto Farnesi), un medico di frontiera che rientrerà dall'Afganistan proprio per capire cosa sia successo. I due, insieme, si improvviseranno investigatori anche grazie all'aiuto di Giordano (Kaspar Capparoni), ex poliziotto e vecchissima conoscenza di Elena, che intanto sta scontando la sua pena in carcere.

Leggi anche:

Roberto Farnesi in Solo per amore 2

Nuove e vecchie conoscenze

Valentina Cervi in Solo per amore 2

Roberto Farnesi sarà il nuovo co-protagonista di Destini Incrociati - Solo per Amore e, per quanto riguarda il "suo" Andrea Fiore l'attore ci ha raccontato, durante la presentazione della fiction, che il medico "è un personaggio estremamente enigmatico, soffre del distante rapporto che ha con il padre (Luca Biagini ndr) e che ha messo tutto se stesso al servizio degli altri. Con Elena tenterà di andare alla ricerca della verità e durante questo percorso i due si ritroveranno molto vicini". Per quanto riguarda la protagonista, Antonia Liskova ha usato parole meravigliose nel descrivere Elena, personaggio a cui l'attrice è affezzionatissima e che definisce "una donna meravigliosa, pronta a reinventarsi in grado di affrontare sempre quello che le accade. Dopo la morte del marito sarà costretta a fare dei sacrifici, a cambiare il suo stile di vita ma, nonostante le difficoltà, troverà la forza di non arrendersi davanti alla poco credibile spiegazione del 'tragico incidente'".

Solo per amore 2: una immagine della seconda stagione

Sempre una vecchia conoscenza degli spettatori di Solo per Amore è il personaggio di Kaspar Capparoni: "Giordano", ci anticipa il suo stesso interprete "è ancora innamorato di Elena e vuole proteggerla mentre lei cerca di capire cosa sia successo a Pietro, anche se intanto la sua psicologa nel carcere in cui è detenuto, Paola (Eleonora Sergio ndr), si infatuerà di lui". Oltre a Roberto Farnesi e a Eleonora Sergio, un'altra interessante new entry di Solo per Amore è Marco Ackermann, il "villain" della stagione interpretato da Paolo Mazzarelli, che ha definito il suo alter ego televisivo come "un uomo spietato, perfido e accecato dall'odio per Andrea Fiore con il quale è legato in maniera molto forte, suo malgrado. Un personaggio nuovo e avvincente che, insieme a quello di Farnesi, regalerà al pubblico parecchi momenti interessanti".

Solo per Amore - Destini Incrociati: torna su...

Mostra i vecchi commenti

Solo per amore, il cast del “family noir” è pronto a stupire
Boris: 5 cose che ci ha insegnato sulla TV, sul cinema e sull'Italia