Jamie Bell, su Senza Rimorso: “Stefano Sollima riesce a trovare la bellezza nella brutalità”

La video intervista a Jamie Bell, nel cast di Senza rimorso, film di Stefano Sollima con protagonista Michael B. Jordan, tratto dall'omonimo romanzo di Tom Clancy.

INTERVISTA di 02/05/2021
Senza Rimorso Michael B Jordan 7
Senza rimorso: Michael B. Jordan in un momento del film

Arriva il 30 aprile su Amazon Prime Video Senza rimorso, secondo film (dopo Soldado) di Stefano Sollima girato in lingua inglese e con un cast internazionale. Adattamento dell'omonimo romanzo di Tom Clancy (ambientato nello stesso universo di Jack Ryan) e pubblicato nel 1993, il regista è tornato a collaborare con Taylor Sheridan (che ha già scritto la sceneggiatura proprio di Soldado).

Senza Rimorso Michael B Jordan 10
Senza rimorso: Michael B. Jordan in un'immagine

Scritto negli anni '90 e ambientato nei '70, Stefano Sollima e Taylor Sheridan hanno cercato di rendere la storia più attuale e moderna, spostandosi ai giorni nostri. Il protagonista John Kelly è un Navy SEAL, che subisce un agguato da parte di un gruppo armato misterioso, in cui rimane uccisa la moglie. Scoprire chi gli ha fatto questo e vendicarsi diventa la sua unica ragione di vita. Nel ruolo del protagonista c'è Michael B. Jordan, anche produttore.

Nel cast ci sono anche Jodie Turner-Smith, Guy Pearce e Jamie Bell, che interpreta l'ufficiale della CIA Robert Ritter. John lo incontra a Washington, D.C. per cercare delle risposte e scopre un intrigo internazionale che vede coinvolta la Russia. Abbiamo incontrato l'attore inglese, in collegamento Zoom, e gli abbiamo chiesto com'è stato lavorare sul set di Stefano Sollima.

La video intervista a Jamie Bell

Senza Rimorso, la recensione: la caccia all'uomo di Stefano Sollima è su Prime Video

Senza rimorso: le scene d'azione di Sollima sono come un balletto

Senza Rimorso Michael B Jordan Jodie Turner Smith 11
Senza rimorso: Michael B. Jordan e Jodie Turner-Smith in una scena

Stefano Sollima è famoso in Italia perché le sue scene d'azione sono quasi come coreografie di un balletto. Quindi voglio chiederti se il tuo allenamento da ballerino ti ha aiutato per questo film.

Sì, penso che da attore, se hai avuto esperienze con il movimento, non può che aiutarti. A interpretare il personaggio e la sua fisicità. Per quanto riguarda le scene d'azione non sono tanto diverse dal ballo. Certamente aiuta. La danza è frutto di prove, è più sicura, tutto è molto preciso. Stefano oltre alla coreografia riesce a trovare la bellezza nella brutalità. Che è quello che dicevi, è vero. E riesce anche a trovare il caos della realtà, il caos degli esseri umani. È una cosa che ho sempre ammirato del suo lavoro, che ho visto prima di realizzare il film. C'è anche in questo film. È anche molto preciso: sa esattamente cosa vuole. Ti dà lo spazio per creare e suggerire delle cose, ma ti riporta sempre alla sua visione del personaggio.

Senza rimorso e il fattore umano

Wore 2021 Digitalcustom 4X5 Date Final En Us Ho Italian
Senza rimorso: il poster del film

Penso che uno dei temi principali del film sia il fattore umano: tutti nel film sottovalutano il potere del fattore umano. Secondo te perché lo facciamo?

È un'ottima domanda. Le persone con cui abbiamo a che fare in questo film appartengono tutte a delle istituzioni. Agenzie governative, militari. L'unica persona che non fa parte di un'istituzione è la moglie di John. E viene immediatamente eliminata dal film. Spoiler! Penso sia nel trailer quindi è ok. Ciò che fanno quelle istituzioni è proprio cercare di eliminare quella parte dell'umanità. Cercano di farti distogliere l'attenzione dal fattore umano. Ti dissezionano, ti rendono insensibile. Spero che, è solo la mia opinione, non so se era l'intenzione del regista, questo film si pone la domanda, anche all'interno di queste istituzioni e dopo aver subito perdite, di come tornare a vivere. Come ricominci a provare emozioni. Anche se il viaggio di John è fatto di distruzione credo che si comporti così perché cerca di tornare a provare qualcosa. È toccante e sottile. Nonostante tutta la brutalità che vive il personaggio, il suo viaggio è indirizzato verso il ritorno alle emozioni.

Stefano Sollima, regista di Senza rimorso: "Ho messo al centro il fattore umano. E fatto a pezzi un aereo"

Jamie Bell e il suo rapporto col set

Senza Rimorso Foto Dal Set Stefano Sollima Michael B Jordan 7
Senza rimorso: Stefano Sollima e Michael B. Jordan

A proposito di sentire qualcosa col proprio corpo: senti ancora l'elettricità quando vai sul set?

Non la definirei elettricità, più come ansia! Ansia e orrore. Ancora oggi. Non mi sento mai a mio agio sul set. Non sono una persona che se ne sta sulla sua sedia e che riesce a rilassarsi sui set cinematografici. È un'arena di interpretazione, scoperta ed esplorazione, un luogo in cui non riesco ad abbassare la guardia. Sento di avere ancora moltissimo da imparare, anche se lo faccio da venti anni. Ogni set presenta una nuova opportunità per imparare qualcosa. Sicuramente ho imparato moltissimo da questo film.