Mathera

2019, Documentario

Mathera - L'ascolto dei Sassi, la recensione: la tradizione sbarca nel futuro

La recensione di Mathera - L'ascolto dei Sassi, documentario sul riscatto di Matera, Capitale Europea della Cultura 2019, raccontato dai protagonisti di tutti i giorni

Mathera Lascolto Dei Sassi Foto

Nell'anno di Matera Capitale Europea della Cultura, il 21, 22 e 23 gennaio arriva nelle sale il documentario che racconta riscatto e rinascita del capoluogo lucano. Una recensione di Mathera - L'ascolto dei Sassi non può non tenere conto del fatto che la città definita negli anni Cinquanta "vergogna d'Italia" è oggi crocevia di spinte culturali, meta turistica ambitissima, patrimonio UNESCO e protagonista di un 2019 all'insegna degli eventi. Per farlo Francesco Invernizzi, che cura la regia insieme a Vito Salinaro, dà voce ai protagonisti: il sindaco Raffaello De Ruggieri, l'architetto Mattia Antonio Acito, in prima fila nell'opera di recupero e restauro, l'esperto UNESCO Pietro Lauretano, ma anche gli anziani dei Sassi, il capomastro Pasquale Di Lena, gli attori lucani come Antonio Montemurro, la guida turistica Antonio Manicone, il panettiere Massimo Cifarelli, il cartapestaio Raffaele Pentasuglia con sua sorella Claudia, il Cavaliere della Bruna Angelo Raffaele Ruggieri.

Una cultura viva

Ciascuno porta la sua storia ed esperienza nella missione possibile di trasformare le tradizioni contadine nel riscatto della città, affermando valori e creando valore. Nelle immagini che scorrono sul grande schermo, Matera appare nel suo splendore, vista dall'alto con riprese spettacolari che abbracciano l'entroterra e scendono fin dentro il cuore dei Sassi e nelle viscere della Terra, in una vera e propria città sotterranea che nasconde tesori misteriosi come il Palombaro Lungo, la più grande cisterna idrica di Matera, scavata nel XIX secolo sotto la centralissima piazza Vittorio Veneto, e scoperta solo nel 1991.

Lo spettacolo dal cielo e dentro la Terra

Mathera Ascolto

Mathera - L'ascolto dei Sassi è come il catalogo di una mostra a cielo aperto, un trattato di antropologia e di sociologia, dove la vita nei Sassi si trasformò nella cultura del vicinato, in cui ognuno si prendeva cura di chi abitava accanto a lui e i bambini crescevano tutti insieme grazie alle amorevoli cure delle nonne. Per narrarlo, non mancano le interviste mentre la cinepresa entra rispettosa nei riti quotidiani di chi vive la tradizione come prospettiva del futuro, come la vestizione del cavaliere che si prepara per la Festa della Bruna, il cartapestaio che prepara il carro che sarà "distrutto" durante l'evento, i muratori che lavorano il tufo esprimendo una saggezza più antica di loro.

L'avventura

Matera Sassi

La storia del riscatto di Matera è vissuta con il piglio di un viaggio di scoperte in una terra colma di gioielli che attendevano per rivelarsi solo l'occhio dell'Uomo del XX secolo. Con il sindaco, l'architetto e tutti i protagonisti viviamo piccole grandi avventure come il rinvenimento della Grotta dei Cento Santi e l'appassionata cronaca di come Matera è diventata un'autentica scultura nella pietra. Il tutto in un territorio in cui scienza e tecnologia aiutano il recupero e la valorizzazione del passato, accostando la definizione a 8k con l'elaborazione di immagini d'epoca inedite. Per Matera al cinema, così si sposano ieri, oggi e domani.

Mathera - L'ascolto dei Sassi, la recensione: la...
Stefano Cocci
Redattore
4.0 4.0
Cinecittà World
Cinecittà World

Mostra i vecchi commenti

Da Bob Dylan a Kurt Cobain, la storia del rock in 10 grandi documentari