Jules e Jim e I 400 colpi in blu-ray: ecco finalmente François Truffaut in alta definizione

Uscite importanti targate Eagle Pictures per la collana "I collezionisti": i due capolavori di Truffaut vengono finalmente proposti in blu-ray: il salto di qualità video è enorme rispetto al DVD. Discreto l'audio, negli extra due preziosi corti.

APPROFONDIMENTO di 13/10/2020
Jules1
Jules e Jim: Jeanne Moreau in una scena del film

La nouvelle vague in alta definizione. François Truffaut nello splendore dell'HD. Solo sogni o desideri degli appassionati fino a qualche tempo fa, che ora sono diventati realtà grazie alla collana "Il Collezionista" di Eagle Pictures, che ha appena rilasciato i blu-ray de I 400 colpi e di Jules e Jim su licenza Bim Distribuzione. Due dei capolavori del regista francese, tra l'altro il suo primo e il suo terzo lungometraggio girati all'inizio della sua carriera, possono così esser ammirati come mai prima d'ora.

I 400 Colpi 4
Jean-Pierre Léaud nel finale de I 400 colpi

Due edizioni combo con blu-ray, DVD e calendario 2021

Julesjim

Per entrambi i film Eagle ha prodotto delle eleganti edizioni Combo contenenti il blu-ray e il DVD (con il quale si può fare all'istante l'impietoso paragone sul lato video), e corredando il tutto inserendo in omaggio nella confezione anche un'elegante calendario 2021 di Eagle Pictures, con i titoli più importanti del catalogo. I due film di Truffaut li ricordano tutti: I 400 colpi (Gran Premio per la regia al Festival di Cannes) vede protagonista l'adolescente ribelle Antoine Doinel (Jean-Pierre Léaud), che abbandona scuola e genitori in cerca di libertà, mentre Jules e Jim racconta un triangolo amoroso, con l'amicizia fra due uomini messa dura a prova dal fascino di Catherine (Jeanne Moreau).

Una scena di Jules e Jim
Una scena di Jules e Jim

La Nouvelle Vague in alta definizione: un enorme salto di qualità

400

Ed eccoci a esaminare la verà novità di queste edizioni così importanti per la Nouvelle Vague, ovvero l'alta definizione. Ebbene i due blu-ray sfoderano un video che, pur non perfetto e non esente da difetti, rappresenta un enorme salto di qualità rispetto al DVD, rispetto ai quali c'è davvero un abisso. Sono stati utilizzati i master restaurati MK2 Diffusion nel 2014 con un risultato probabilmente inferiore alle edizioni Criterion, ma comunque molto buoni e in grado di restituire un quadro nel complesso compatto e gradevole, con immagini più solide e stabili (a parte gli inserti storici naturalmente sporchi di Jules e Jim), un dettaglio sicuramente più nitido e un bianco e nero molto meglio contrastato, oltre a una grana naturale prende il posto di un rumore video fastidioso che rendeva il quadro pastoso.

Ecco dove si scava un abisso fra il video DVD e quello Blu-ray

Jules3
Jules e Jim: una scena del film

Se dobbiamo prendere qualche esempio che certifica il salto di qualità, basta vedere l'inizio de I 400 colpi, quando la giacca dello scolaro ha trame nitide e linee pulite, mentre sul DVD c'è un fastidioso effetto moirè oltre a inevitabili aliasing. Oppure la cesta aperta all'inizio di Jules e Jim, che assicura contorni puliti sul blu-ray e invece frastagliati e confusi sul DVD.

Una scena de I 400 colpi
Una scena de I 400 colpi

Il miglioramento scorre per tutto il film in entrambi i prodotti, e il divario è netto. Come detto, non tutto fila liscio. Va detto che i master datati portano con qualche spuntinatura, alcuni graffi minori e una riga un po' fastidiosa nel finale di Jules &e Jim, oltre a qualche lieve sbalzo di luminosità. Ma si tratta di difetti da mettere nel conto di film così datati, e non inficiano la visione.

Audio: tracce discrete, qualche piccolo difetto per l'italiana

Jules2
Jules e Jim: Oskar Werner e Henri Serre in una scena del film

Sul fronte audio, per entrambi i film troviamo le tracce ## DTS HD 2.0 sia per l'italiano che il francese. Questo ovviamente sul bluray, mentre i DVD si fermano pa un più modesto Dolby Digital 1.0. Tornando alle tracce blu-ray consentono un buon ascolto, anche se Jules e Jim nella traccia italiana ha qualche leggero fruscio e disturbo di fondo, solo per brevi momenti comunque. Per il resto colonna sonora e dialoghi, pur secchi, sono puliti.

Jean-Pierre Leaud in una scena de I 400 colpi
Jean-Pierre Leaud in una scena de I 400 colpi

Sicuramente qui il divario con l'originale quanto a nitidezza e corposità del suono è però davvero notevole. Divario che risulta minore ne I 400 colpi, che rispetto all'altro film ha una traccia italiana più pulita e con miglior resa sulle musiche, anche se ovviamente i dialoghi originali hanno maggior freschezza e naturalezza. In ogni caso l'ascolto scorre via tranquillo.

Gli extra: tante featurette e due corti preziosi

I 400 Colpi
Jean-Pierre Léaud ne I 400 colpi

Non deludono nemmeno i contenuti extra. Nel blu-ray de I 400 colpi troviamo il commento al film del critico cinematografico e amico di infanzia di Truffaut, Robert Lachenay, poi Truffaut parla del ciclo Doinel (3') sul personaggio che appare in vari film, e quindi il cortometraggio Antoine e Colette (29'), che vede appunto ancora protagonista Doinel ed è parte del film a episodi L'amore a vent'anni. Sul DVD c'è invece solo il commento audio.

Jules4
Jules e Jim: Jeanne Moreau in una scena del film

Nel blu-ray di Jules e Jim, invece, troviamo innanzitutto il commento audio di Jeanne Moreau, quindi il corto L'età difficile (18'), che risale al 1957 e tratta di infanzia e turbamenti amorosi. A seguire alcune featurette: Truffaut parla di Hitchcock(9'), la presentazione del film di Serge Toubiana (4'), Truffaut si intrattiene con Michel Polac (7'), Truffaut parla del film (9') e infine il trailer. Nel DVD troviamo solo i due corti.