Home Before Dark, la recensione: L’indagine della piccola Hilde

La recensione di Home Before Dark, la riuscita serie con Brooklynn Prince tra teen drama e mistero, su Apple TV+ dal 3 Aprile.

RECENSIONE di 08/04/2020
Home Before Dark Photo 010104
Home Before Dark: Brooklynn Prince in una scena del primo episodio della serie

Il catalogo di Apple TV+ continua a crescere pezzo dopo pezzo e accogliamo con gioia una delle ultime aggiunte, una serie tv in perfetto equilibrio tra teen drama e mistery, che potrebbe essere invidiato da un servizio streaming concorrente di recente lancio nel nostro paese. In questa recensione di Home Before Dark cercheremo di spiegarvi tutto ciò che ci è piaciuto nella serie scritta da Dana Fox e Dara Resnik, a cominciare da una protagonista giovanissima quanto bravissima: Brooklynn Pierce, che incarna alla perfezione la piccola aspirante giornalista che indaga sul mistero che si sviluppa nell'arco della prima stagione della serie (con una seconda già conquistata ancora prima del debutto su Apple TV+).

Un mistero che viene dal passato

Home Before Dark Photo 010302
Home Before Dark: Brooklynn Prince in una scena del terzo episodio della serie Apple TV+

Home Before Dark ruota, infatti, attorno alla figura di Hilde Lisko, ragazzina di nove anni, aspirante giornalista, trasferitasi con la propria famiglia da Brooklyn alla piccola cittadina rurale dove suo padre è cresciuto. Un cambio di vita dovuto a problemi lavorativi del genitore, Matthew Lisko, giornalista trovatosi senza impiego, che costringe l'intera famiglia a tornare nella casa del nonno per tenere sotto controllo le spese. In questo nuovo contesto, l'attenzione della giovane Hilde si concentra sulla morte della vicina di casa appena conosciuta, che fa da ponte verso un altro mistero più grande e radicato nella realtà locale: quello del piccolo Richie Fife, amico d'infanzia del padre di Hilde, ferita ancora aperta dell'intera cittadina, sulla cui risoluzione all'epoca dei fatti la ragazza inizia a nutrire diversi dubbi.

I 20 migliori teen drama della nostra (e vostra) adolescenza

Da Hilde Lysiak a Hilde Lisko

Home Before Dark Photo 010107
Home Before Dark: una scena della serie Apple TV+

Per poter funzionare una serie come Home Before Dark, così centrata sulla sua giovane protagonista, è fondamentale l'efficacia dell'interprete a cui è affidato l'ingrato compito, ma va subito detto che la prova di Brooklynn Prince, giovanissima e altrettanto lanciata nel mondo dello spettacolo, è solida e carica di passione, perfetta nell'incarnare la caparbietà dell'aspirante giornalista. Una figura che ha delle solide basi reali, perché la serie scritta da Dana Fox e Dara Resnik si ispira alla vita e agli scritti di una vera giovane giornalista, Hilde Lysiak, che a soli otto anni ha iniziato a pubblicare Orange Street News, un giornale locale a Selinsgrove in Pennsylvania, ed è diventata il più giovane membro della Society of Professional Journalists.

Home Before Dark Photo 010201
Home Before Dark: Brooklynn Prince, Jibrail Nantambu e Deric McCabe in una scena del secondo episodio della serie Apple TV+

La giovane attrice e il relativo personaggio sono però ingranaggio in un meccanismo che funziona con dignità, di un cast messo insieme con intelligenza a partire da Jim Sturgess e Abby Miller nei panni dei genitori della protagonista (Matthew e Bridget, come il padre e la madre della vera Hilde) fino ai piccoli compagni d'avventura della giornalista in erba. Molti nomi non di primissimo piano, ma volti noti che danno spessore e profondità al contesto, anche laddove i rispettivi personaggi non sono così approfonditi dallo script.

I 20 migliori detective del cinema

Indagine a tinte dark

Home Before Dark Photo 010304
Home Before Dark: una scena della serie Apple TV+

Principale interesse, e merito, degli autori è di riuscire a gestire con equilibrio i tempi dell'indagine di Hilde, che si sviluppa di episodio in episodio e di indizio in indizio, catturando l'attenzione dello spettatore sul caso di omicidio riesumato dall'aspirante giornalista. Un'indagine dai toni dark, che non vanno però a minare l'appetibilità della serie per un pubblico ampio, grazie al modo in cui gli elementi da teen e family drama sono inseriti nel racconto, rendendolo ricco e vario, e una selezione musicale accattivante che accompagna l'azione con stile. Home Before Dark è una piacevole sorpresa e uno dei titoli che, per le sue caratteristiche, può canalizzare l'attenzione sul servizio streaming di Apple. E il rinnovo prematuro, datato addirittura lo scorso gennaio, fa pensare che il colosso di Cupertino ne sia perfettamente consapevole.

Conclusioni

Chiudiamo la recensione di Home Before Dark così come l’avevamo iniziata: con entusiasmo! Buone atmosfere, un intreccio mistery riuscito e, soprattutto, una protagonista perfettamente in parte rendono la serie Apple TV+ un’ottima aggiunta al catalogo del servizio streaming, capace di intrattenere un pubblico ampio con una storia ben costruita. Rinunciate soltanto se siete tra quelli che proprio non amano serie che raccontano le indagini di giovani detective, altrimenti date un’occhiata al lavoro di Dana Fox e Dara Resnik.

Movieplayer.it

4.0/5

Voto medio

3.3/5

Perché ci piace

  • L’interpretazione della giovanissima Brooklynn Price, una Hilde Lisko perfetta.
  • La componente mistery, ben costruita e calibrata nell’arco dell’intera prima stagione.
  • Atmosfera e ambientazione, background riuscito e coinvolgente per la storia.

Cosa non va

  • Sconsigliato a chi non ama questo tipo di serie incentrate su giovani detective.